Parcheggio selvaggio, adesivi con sberleffo? Ok, ma…

A Milano, c'è chi mette adesivi con qualche "ammonimento" sulle auto di chi parcheggia violando il Codice della strada. Ironico. Ma con alcuni rischi

18 giugno 2012 - 6:00

La gogna adesiva per i maleducati del parcheggio: a Milano, chi sosta violando il Codice della strada rischia di ritrovarsi appiccicato su un vetro un adesivo con una scritta in evidenza: “Guardatemi. Ho parcheggiato dove mi pareva alla faccia vostra!”.

CHI FINISCE NEL MIRINO – A essere preso di mira è chi parcheggia in doppia fila o sul marciapiede, per via di un'iniziativa di un gruppo di trentenni milanesi che si fanno chiamare “Lambs or lions”, pecori o leoni, della serie “perché tutto cambi i primi a cambiare dobbiamo essere noi”. “Questa iniziativa – spiegano – nasce in risposta non solo alla maleducazione di troppi degli automobilisti che circolano per Milano, ma anche alla scomparsa dalle strade degli agenti della Polizia municipale”. Quindi, si tratta di una doppia protesta, verso i guidatori incivili e verso il Comune stesso.

CAUTELA – È vero che la sosta selvaggia è un atto incivile e che pregiudica anche la sicurezza stradale ma, al di là del lato ironico dell'iniziativa, qualcuno potrebbe non gradire e, col caldo africano di questi giorni o sotto stress per motivi professionali, potrebbe reagire male se incontrasse l'attacchino tutto preso ad appiccicare il pur simpatico adesivo. Il rischio, da non sottovalutare in periodi di crisi come questi, non è tanto che voli qualche parola fra i due, ma che dallo scambio di opinioni si arrivi allo scontro verbale, anticamera possibile di una discussione molto più animata. L'invito, rivolto agli automobilisti un po' intolleranti e suscettibili, è di prenderla con filosofia, senza drammatizzare, pensando che comunque è put meglio un adesivo di una multa di 39 euro per sosta in doppia fila.

2 commenti

Paoblog
12:22, 18 giugno 2012

@Andrea B: Non è possibile protestare contro un incivile adeguandosi ovvero facendo i vandali; infatti trattasi di adesivo removibile – Vedi qui le specifiche: http://www.lambsorlions.it/il_circo_delle_pecore/acquista_gli_adesivi.html

Curullo
21:52, 5 febbraio 2019

La mia esperienza con questo gruppo risale al 2013. Gli ho contattati via e-mail cercando di fargli capire che inserire avvisi estranei in una multa a mio avviso era proibito e di stare attenti a possibili reazioni. La risposta è stata di una arroganza e di una spocchia incredibili. Inoltre nella mia risposta avevo affermato di aver pagato la multa anche se in realtà lo ho fatto due giorni dopo, ebbene loro lo sapevano; quindi si tratta di gente che dispone a proprio piacimento dei sistemi informativi dei Vigili urbani. Il mio consiglio è di non contattarli e di non fornire a nessuno di loro dati sensibili di nessun tipo. Inoltre, se la situazione lo richiede, ricorrere ad una autorità giudiziari diversa dai vigili urbani.

Un caro saluto.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toyota Aygo X Cross: sistemi di assistenza lenti nel test dell’alce

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021