Papa Francesco: dia l'esempio, allacci la cintura di sicurezza!

Il nuovo Papa, che sta entusiasmando tutti noi per la sua umiltà, potrebbe dare il buon esempio allacciandosi la cintura di sicurezza in auto

15 marzo 2013 - 6:00

Un Papa moderno, di tutti, dei poveri e degli umili: Papa Francesco sta già portando una ventata d'aria fresca. Jorge Mario Bergoglio (Buenos Aires, 17 dicembre 1936) è dal 13 marzo 2013 il 266º Papa della Chiesa cattolica. Di nazionalità argentina e appartenente alla Compagnia di Gesù, sta stupendo per i suoi comportamenti che lo rendono così vicino alle gente comune, niente sfarzi né stralussi; come un cittadino comune, prende i mezzi pubblici, parla come tutti noi. Ma c'è un ma, come spieghiamo in dettaglio nel prossimo paragrafo.

UN MODELLO UNIVERSALE – Papa Francesco ha gli occhi tutto il mondo addosso, verrà seguito, imitato, preso come modello di comportamento. E allora, potrebbe iniziare a dare anche il buon esempio in auto allacciandosi la cintura di sicurezza e facendole allacciare ai suoi collaboratori. Infatti, come si vede nella foto del secoloXIX, il Santo Padre – sul sedile posteriore destro – non ha la cintura allacciata, così come il suo collaboratore davanti, lato passeggero. Il motivo della nostra richiesta a Papa Francesco, così aperto alla modernità? Basta vedere il crash test effettuato da ADAC (video giù) per ricostruire le drammatiche conseguenze di un incidente con un passeggero posteriore che non utilizza le cinture di sicurezza.

SUI SEDILI ANTERIORI E POSTERIORI – Allacciarsi le cinture sui sedili posteriori non è meno importante di allacciarsi le cinture anteriori. Gli schienali dei sedili, le cinture anteriori e gli airbag frontali sono progettati per proteggere solamente per l'occupante anteriore. Il passeggero posteriore deve assolutamente affidarsi alla propria cintura di sicurezza, per prevenire lesioni gravi ed eventuali espulsioni dall'abitacolo, e soprattutto in caso di impatto frontale non crea inutili ed evitabili pericoli ai passeggeri anteriori. E proprio per questo ci permettiamo di rivolgerci al Santo Padre, parlando di lui come un esempio, una persona talmente umile e modesta da non sedere sul trono, da pagare l'albergo, da viaggiare in pullman coi cardinali: se anche Papa Francesco si muove con la cintura in macchina, allora un numero enorme di guidatori e passeggeri saranno indotti dall'esempio del Pontefice a viaggiare nella massima sicurezza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori