Palermo: 1.695 multe in 5 giorni con lo Street Control

Nel capoluogo siciliano, come in altre grandi città, sono entrate in azione le prima pattuglie dotate di telecamere che velocizzano i verbali

19 aprile 2012 - 8:00

Sono quattro telecamere per la verbalizzazione automatica le “armi segrete” contro le auto in doppia fila utilizzate della Polizia Municipale di Palermo (ma anche di Milano, Bari e Bologna). Nel capoluogo siciliano sono entrate in funzione il 2 aprile e a quanto pare lavorano a pieno ritmo.

FIOCCANO LE MULTE, UNA PER OGNI CLIC – È troppo presto per affermare se il sistema, chiamato Street Control, funziona davvero come deterrente oppure no, ma se il metro di giudizio è quello del numero di verbali, bisogna concludere che nel capoluogo siciliano funziona di sicuro: in soli cinque giorni lavorativi, dal lunedì a venerdì, e con appena due pattuglie dotate del marchingegno, a Palermo ne sono stati elevati ben 1.695. Senza blocchetti, né penna, perché basta azionare il dispositivo, grande come un netbook e installato sulla vettura dei vigili, e il gioco è fatto: quando la macchina di pattuglia ne incontra una in doppia fila o in posizione irregolare in base ad altre infrazioni del Codice della Strada, all'agente basta premere il pulsante e la telecamera dello Street Control immortala il veicolo colpevole. Più tardi, al comando, è sufficiente scaricare tutti i numeri di targa contenuti nella sua memoria e procedere all'invio delle contravvenzioni.

SU INTERNET I NOMI DELLE VIE CONTROLLATE – Un sistema per fare cassa più rapidamente? Il comandante della Polizia Municipale palermitana, Serafino Di Peri, ha assicurato che non è così: “Lo scopo non è di aumentare il numero di sanzioni, ma di utilizzare lo strumento per scoraggiare gli automobilisti che a Palermo lasciano la vettura dove capita”. E per far capire che le cose stanno davvero così, Di Peri ha anticipato che i nomi delle vie palermitane sottoposte al controllo saranno pubblicate sul sito della Polizia, in modo da fungere da deterrente esattamente come accade rivelando la disposizione delle postazioni Autovelox utilizzate per educare gli automobilisti al rispetto dei limiti di velocità. Secondo D Peri, le pattuglie dotate di Street Control saranno presto raddoppiate, passando da due a quattro.

1 commento

FRANCESCO
12:33, 10 giugno 2012

Ci vuole coraggio ad andare fieri di provvedimenti che danneggiano l'economia della città, infatti, mentre attualmente tutte le attività commerciali sono fra le prime a pagare l'effetto della recessione economica che vive il paese Italia, mentre per effetto della crisi i consumi si sono ridotti al minimo, mentre i commercianti tentano di resistere pagando di persona tutte le problematiche di uno stato allo sfascio, per non parlare di altre vergogne malavitose che ben conosciamo e che porterebbero fuori tema. Una nuova vessazione, che non trova certamente conforto in nessuna legge che prevede l'uso selvaggio e improprio di telecamere che violano tra l'altro – infischiandosene – la più elementare privacy contro chiunque, ovviamente preferirà pagare per non essere caricato da ulteriori spese per difendersi, contribuisce a impoverire sensibilmente l'intera città! Il risultato? – i commercianti venderanno sempre meno, i cittadini rinunceranno pure all'urgenza di un farmaco per non essere multati e cosi via per cose meno importanti. Mentre, chi dovrebbe provvedere a creare strutture e/o valide soluzioni per la città, ritiene giusto fare cassa usando personale che come unica fatica, deve semplicemente accendere e spegnere una telecamera, piuttosto che stare sulla strada a vigilare e collaborare al normale ordine del traffico, alle esigenze dei cittadini e al civile svolgimento delle attività urbane! Ma dove sono imboscati i vigili urbani comandati per non fare i cameraman! Bei tempi quando si vedevano le divise dei Vigili Urbani e il cittadino aveva il conforto di rivolgersi a qualcuno! Anche per una semplice informazione!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Acquisto auto nuova: per il 50% degli europei con un motore a combustione

Tesla usata: quanto dura la garanzia del Costruttore?

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più