Obbligo pneumatici invernali: la figuraccia della Provincia di Milano

Nel 2010, la Provincia di Milano fu la prima a imporre l'obbligo di pneumatici invernali. Ma già l'anno dopo, fece dietrofront

12 novembre 2013 - 6:00

In materia di sicurezza stradale, la Provincia di Milano sta facendo una figuraccia. Per capire perché, fate con noi qualche passo indietro, tornando al 2010. Dal 15 novembre di quell'anno e fino al 31 marzo 2011, sulle strade situate nel territorio provinciale del capoluogo lombardo (quindi non in città), la Provincia rese obbligatorio avere a bordo dell'auto “idonei mezzi antisdrucciolevoli” (le catene o altro mezzo omologato) oppure montare gli pneumatici invernali, e ciò indipendentemente dal fatto che il manto stradale fosse innevato o ghiacciato. Lo stabiliva una delibera specifica: la Provincia di Milano, prima tra tutte, recepiva le modifiche al Codice della strada previste dalla legge 120 del 29 luglio 2010. Con questa misura, l'amministrazione provinciale milanese intendeva rispondere con interventi più efficaci di quelli tradizionali per prevenire la difficile situazione che si viene a creare quando migliaia di veicoli rimangono immobilizzati lungo le strade provinciali innevate causando la congestione dei centri urbani, senza contare il pericolo dovuto al fatto che, senza mezzi idonei a consentire la circolazione in condizioni difficili, i requisiti di sicurezza vengono meno e il rischio di incidenti diviene elevatissimo.

CON TANTO DI COMUNICATO CONGIUNTO – SicurAUTO.it aveva ricevuto dall'allora addetto stampa dell'assessore provinciale Giovanni De Nicola (ancora oggi in carica) un comunicato stampa congiunto (Provincia più l'associazione produttori pneumatici Assogomma), in cui il politico auspicava che gli automobilisti si dotassero di pneumatici invernali (meglio delle catene, diceva): “Riducono gli spazi di frenata fino al 50% rispetto a quelli estivi e del 15% su fondi bagnati”. Insomma, una battaglia a favore della sicurezza stradale, in pompa magna, con tanto di comunicati, conferenze stampa, annunci sui siti. Infatti, nel 2010, le modifiche al Codice della strada avevano introdotto l'equivalenza tra gli pneumatici invernali e le catene a bordo (non montate), ma non prescrivevano (né lo fanno oggi) di adottare una delle due soluzioni soltanto in caso di neve. Ciò permette ai proprietari e ai gestori delle strade di imporre tramite apposite ordinanze l'obbligo di catene a bordo o degli pneumatici da neve montati in un periodo temporale circoscritto e indipendentemente dalle condizioni delle strade. Non rispettare simili ordinanze può comportare sanzioni pecuniarie (84 euro).

LA RETROMARCIA – Ma perché, nel 2011, la stessa Provincia di Milano non confermò l'ordinanza del 2010? Perché, d'improvviso, il dietrofront? Nel 2010, come SicurAUTO.it aveva fatto notare anche allo stesso addetto stampa dell'assessore, mancavano i cartelli stradali che imponevano l'obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo. Questo, di fatto, rendeva nulla l'ordinanza della Provincia. È vero che l'obbligo era stato annunciato sui media, ma era assolutamente necessario installare centinaia di cartelli lungo le strade della Provincia: un esborso notevole per le non ricchissime casse provinciali. L'assessore De Nicola venne forse consigliato male, nel 2010, da Assogomma? Fu forse convinto dalla lobby dei produttori di pneumatici invernali a emanare l'ordinanza, per poi ritrovarsi senza la possibilità di imporre l'obbligo di gomme termiche o catene a bordo, per l'assenza di segnaletica? Fa strano che, nel 2010, la Provincia di Milano si battesse per la sicurezza stradale, fosse favorevole agli pneumatici invernali; per poi effettuare “inversione a U” e non confermare l'ordinanza nel 2011, né nel 2012 e neppure quest'anno. È plausibile che la Provincia sia stata consigliata male da Assogomma, la quale dimenticò di far notare l'assenza di cartelli omologati e previsti dal Regolamento del Codice della strada? Per carità, oggi quei segnali ci sono, eccome, e le ordinanze di vari enti sono numerosi. Ma all'epoca, no.

IL COMUNICATO DI OGGI – A testimonianza che la questione è tuttora calda, ecco il comunicato che SicurAUTO.it ha ricevuto nelle scorse ore dalla Provincia di Milano: “A seguito di numerose telefonate e richieste di informazioni, con la presente intendo comunicare a nome dell'assessore Giovanni De Nicola che la Provincia di Milano non ha emesso alcuna ordinanza in merito all'obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali (da neve). Tale obbligo, pertanto, non sarà in vigore sulle strade di pertinenza della Provincia di Milano”. A conferma della pessima figura dell'ente locale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidente con cane senza guinzaglio

Incidente con cane senza guinzaglio: chi paga i danni?

Autovelox e telecamere Ztl

Autovelox e telecamere Ztl possono verificare assicurazione e revisione

Decreto semplificazioni: le grandi opere che il Governo intende sbloccare