Nuovo codice della strada: anomalia autovelox a Pescara

Ieri vi avevamo detto che nel nuovo Codice della Strada gli autovelox dovevano essere sistemati un chilometro dopo essere stati segnalati. Oggi vi parliamo ancora di autovelox, ma per una notizia che

18 luglio 2010 - 13:53

Ieri vi avevamo detto che nel nuovo Codice della Strada gli autovelox dovevano essere sistemati un chilometro dopo essere stati segnalati. Oggi vi parliamo ancora di autovelox, ma per una notizia che ci giunge da Pescara, provincia abruzzese che si affaccia sul mare Adriatico.

Tra circa un mese infatti all'interno del tessuto urbano di Pescara non sarà più possibile rilevale la velocità delle autovetture con l'autovelox. La notizia è arrivata direttamente da Paolo Costantini, maggiore della Polizia Municipale, che durante la Commissione Grandi Infrastrutture e Mobilità ha analizzato la direttiva governativa contenuta nel nuovo Codice della Strada.

Visto che tra il cartello di avvertimento e l'autovelox vero e proprio ci dovranno essere d'ora in poi un chilometro di distanza, nella cittadina abruzzese sarà praticamente impossibile utilizzare gli autovelox visto che vi sono incroci ogni pochi metri.

Adele Caroli, che ha presieduto la Commissione sopracitata, ha dichiarato che “è necessaria dunque una ricognizione di tutti gli incroci, in particolare quelli più pericolosi, per controllare lo stato della segnaletica e garantire la sicurezza della circolazione su strada delle automobili”.

Costantini ha inoltre reso noto alla Commissione che i cittadini pescaresi non rispettano i parcheggi riservati ai portatori di handicap e talvolta utilizzano senza permesso le tessere ad essi dedicati. Molte sono state infatti le multe effettuate dalla Polizia Municipale ai cittadini che non avevano il regolare permesso del tesserino in questione.

fonte – automobili10.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Migliori gomme 4 stagioni 2022 – 2023: lista dei test

Move-In Piemonte: come funziona, quanti km e costo

Michelin CrossClimate 2 SUV: aderenza sorprendente nei test