Nuova Toyota Auris Hybrid: l'elettrico diventa sportivo e conveniente

Toyota lancia la nuova Auris, più sportiva, sicura e con un super sconto sulla versione ibrida

11 febbraio 2013 - 7:00

Toyota rinnova la sua media di segmento C presentando la nuova Auris, rivoluzionata nello stile e nei contenuti. Ora ha un carattere sportivo che non trattiene cenni di eleganza ma le novità non riguardano solo il vestito che indossa perché è tutta nuova anche dentro. Grazie a nuove tecnologie e scelte stilistiche migliorano le doti aerodinamiche della gamma Auris a beneficio di consumi ed emissioni inquinanti. I riflettori però sono tutti sulla versione Hybrid, in vendita allo stesso prezzo del benzina fino al 28 febbraio 2013.

DINAMICITA' E CARATTERE – Solidità e qualità che hanno caratterizzato la precedente generazione Auris si vestono di eleganza e sportività per sfidare ad armi pari la concorrenza agguerrita nel segmento C. La rivoluzione stilistica dona alla nuova compatta di casa Toyota un look affilato, meno da familiare, pur conservando buone doti di comfort, ergonomia e abitabilità. All'esterno la carrozzeria sfoggia un frontale più basso e giovane, caratterizzato da una griglia sportiva in nero grafite ed elementi cromati che le dannò un tocco di classe in più. Gli stessi profili cromati seguono le fiancate sulla linea di cintura, più alta ma non troppo pesante, e sul paraurti posteriore, dove anche i fanali a led sono più in alto rispetto ai parafanghi posteriori: maggiore visibilità e sicurezza soprattutto di sera. Davanti, il muso basso è impreziosito da proiettori con luci di marcia diurna DRL e un profilo cromato che unisce i fari da un'estremità all'altra. Il viso da sportiva nasconde in realtà soluzioni stilistiche che hanno migliorato le performance aerodinamiche della nuova Auris. La superficie frontale è stata ridotta del 4% con un effetto diretto sul coefficiente di penetrazione (Cx) diminuito da 0,292 a 0,277, grazie anche all'abbassamento della struttura di 55 mm.

SCOCCA PIU' RIGIDA E SICURA – E' più lunga della versione precedente di 3 cm (4,27 m) ed è più bassa (il baricentro scende ed aumenta la stabilità) ma conserva la stessa abitabilità interna per passeggeri e bagagli. L'uso di acciai ad alta resistenza gli danno una migliore rigidità strutturale, pur mostrandosi sulla bilancia più leggera di 50 kg. Con un muso studiato per non ferire i pedoni e una scocca leggera e resistente, non dovrebbe stupire un punteggio massimo nei crash test EuroNCAP. La rivoluzione stilistica non risparmia ovviamente gli interni dove, a seconda degli allestimenti (Active, Active+ e Lounge), si toccano con mano rivestimenti “soft-touch”, tessuti pregiati e vera pelle ma tutto con molta sobrietà, forse in alcune zone della plancia anche troppa.

ABITACOLO TROPPO “ORDINATO” – Nell'abitacolo si percepisce una sensazione omogenea di spazio e luminosità grazie allo sviluppo della plancia orizzontale dal profilo spiovente. Al centro del cruscotto domina il sistema multimediale Toyota Touch con display da 6,1″, di serie su tutte le Auris ibride o a partire dalla Active+ per le altre motorizzazioni. Gli accessori e i pulsanti sono posizionati con meticolosa razionalità e i quadranti circolari della plancia ripuliti da eccesive informazioni. Ora di fronte al guidatore appare tutto chiaro e leggibile con le cifre bianche su fondo nero illuminato di blu ma un po' di stile e dinamicità in più non guasterebbero anche all'interno. A spezzare i tratti di eccessiva austerità della plancia ci pensano elementi verniciati in simil alluminio satinato su volante, blocchetto di accensione, consolle centrale e cambio.

UNO SCHIAFFO AGLI INCENTIVI STATALI – E' chiaro che il Costruttore giapponese punta molto sulla versione ibrida della nuova Auris e lo si capisce dalla promozione valida in tutte le concessionarie Toyota che propongono l'Auris Hybrid con uno sconto di 4000 euro sul prezzo di listino. E' già in vendita con motori benzina 1.3 e 1.6 e diesel 1.4 e 2.0 ma a considerare la ghiotta offerta valida fino a fine febbraio, la scena sembra tutta per le versioni 1.8 HSD Hybrid. Il motore benzina 1.799 da 99 cv abbinato all'unità elettrica da 82 cv (60 kW) vanta emissioni di 91 g/km di CO2 grazie all'ottimizzazione dell'aerodinamica e del peso. Con la sola motricità elettrica l'Auris ibrida riesce a percorrere fino a 2 km a 50 km/h senza emettere alcuna sostanza inquinante, ma l'accoppiata tra i due motori riesce a tenere i consumi a 25,6 km/l (valore misto dichiarato e probabilmente registrato accarezzando l'acceleratore).

PIU' CONVENIENTE DI COSI' – A prescindere dalla motorizzazione, la nuova Auris è offerta con un'ottima dotazione di sicurezza e di comfort fin dall'allestimento entry-level. La versione base Active è equipaggiata con ABS, EBD, Assistenza alla Frenata, Controllo della Stabilità del Veicolo (VSC), 7 airbag, climatizzatore automatico, funzione di illuminazione Follow Me Home e sistema Hill Start Assist (aiuta nelle partenze in salita), inoltre, retrovisori elettrici e sbrinabili, alzacristalli anteriori elettrici, luci diurne DRL e Radio con CD-MP3 e 4 altoparlanti. Fino al 28 febbraio la nuova Auris Hybrid, che parte da 22.600 euro di listino, sarà venduta allo stesso prezzo della versione motorizzata con l'1.3 benzina, cioè a 18.600 euro. Lo sconto di 4000 euro è applicato senza rottamazione o permuta di un veicolo vecchio, anche in caso di esaurimento degli incentivi statali, insomma, un segnale forte di responsabilità di Toyota nella diffusione della tecnologia eco-compatibile ibrida.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori