Nuova Seat Mii: Cinque porte per una versatilità ancora maggiore

La famiglia Mii si allarga con motorizzazioni Ecomotive all'insegna della riduzione di consumi ed emissioni inquinanti

8 febbraio 2012 - 12:00

La prossima estate saranno consegnate le prime Seat Mii in versione cinque porte che andranno a completare la famiglia della Mii. In arrivo anche nuove motorizzazioni ecocompatibili che promettono consumi ridotti ed emissioni di soli 96g/Km.

COMPATTA E FUNZIONALE – La nuova Seat Mii 5 porte non tradisce il suo spirito di city car super compatta né i principi con i quali è stata ideata, mantenendo un prezzo competitivo, un basso impatto ambientale ed una spaziosità notevole per la categoria con un bagagliaio di 251 litri che diventano 951 abbattendo lo schienale dei sedili posteriori. Fra le novità di quest'anno avremo una versione e cinque porte ed una Ecomotive che, secondo i dati dichiarati dalla casa spagnola, emetterebbe soltanto 96g/km di Co2 consumando 4,1 litri di carburante per 100 Km nel modello con motore 60 CV e 4,2 litri nella versione più potente da 75 CV.

CAVALCANDO L'ONDA DEL SUCCESSO – La Seat Mii ha ottenuto fin da subito dei buoni risultati all'interno del territorio nazionale, ma la strategia Seat (Gruppo Volkswagen) prevede un'espansione a livello europeo tutta puntata proprio sulla piccola city car come si evince dalle parole di James Muir, Presidente della Seat s.p.a., che ha dichiarato: “La nuova Mii è protagonista di una straordinaria partenza. La risposta dei Clienti in Spagna è eccezionale, e adesso lanciamo l'intera gamma – tre porte, cinque porte ed Ecomotive – anche negli altri mercati europei. Con l'identità Seat che la contraddistingue, il design giovanile e i suoi alti standard di qualità, la Mii cinque porte è pronta a giocare un ruolo da protagonista nel segmento delle city car. La Mii è un modello importante per la nostra strategia aziendale, perché segna l'inizio della più ampia offensiva di prodotto nella storia della Seat”.

SICUREZZA IN FRENATA – L'ultima nata di casa Seat si distingue anche per le tecnologie impiegate nel comparto sicurezza. Fra queste vale la pena spendere qualche parola riguardo al sistema City Safety Assist che in caso di pericolo d'impatto frena automaticamente la vettura. A velocità inferiori a 30 km/h, infatti, un sensore laser è in grado di identificare un veicolo o un ostacolo nella direzione di marcia e, a prescindere dal fatto che questo sia fermo o in movimento, se rileva il rischio di un impatto conseguente all'inerzia del conducente, il sistema aziona i freni in modo del tutto autonomo o aiuta il conducente ad esercitare la massima forza di frenata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cupra Born elettrica al top nelle prove di Green NCAP

Sciopero 10 ottobre 2022

Sciopero 10 ottobre 2022 trasporto pubblico: orari e fasce garantite

Giovani al volante: perché non rispettano le regole?