Nuova Jeep Cherokee, debutta l'automatico a 9 marce

La nuova Jeep Cherokee è disponibile con tre sistemi di trazione integrale e l'inedito cambio automatico a 9 marce

5 febbraio 2014 - 10:43

La nuova Jeep Cherokee, arrivata alla quarta generazione, nasce sulla piattaforma Compact U.S. Wide (CUS-wide), derivata da quella dell'Alfa Romeo Giulietta e porta al debutto il nuovo cambio automatico a nove rapporti 948TE (per motori trasversali) del Gruppo Fiat-Chrysler, che verrà utilizzato anche su molti altri modelli. Sotto il cofano c'è il 2.0 Multijet II, declinato in due livelli di potenza (170 e 140 CV) e con una coppia massima di 350 Nm a 1.500 giri. Questo motore usa un sistema di iniezione common rail da 1.600 bar di pressione ed è dotato del dispositivo Start/Stop. Sarà disponibile anche il 3.2 V6 Pentastar da 272 CV e 316 Nm di coppia. Sono tre i sistemi di trazione integrale disponibili, ma sarà prevista anche una versione a sole due ruote motrici

TRE SISTEMI DI TRAZIONE INTEGRALE – Lo schema più semplice (Active Drive I) prevede la gestione totalmente automatica, con l'elettronica che stabilisce quando inviare coppia motrice all'asse posteriore. Il trasferimento avviene tramite una frizione in bagno d'olio integrata nel differenziale posteriore. Il secondo step si chiama “Active Drive II” prevede la possibilità di bloccare il differenziale centrale, così da distribuire la trazione al 50% davanti e al 50% dietro, e di selezionare le marce ridotte, con un rapporto di riduzione pari a 2,92:1. L'ultima opzione si chiama “Active Drive Lock” che consente anche di bloccare il differenziale posteriore, per avere la massima presa sul terreno. Tutti e tre i sistemi utilizzano la gestione elettronica Selec-Terrain, che consente di scegliere la modalità di guida tra cinque disponibili: Auto, Snow, Sport, Sand/Mud e Rock. Così vengono coordinati 12 parametri dell'auto tra cui, il differenziale centrale, l'impianto frenante, il controllo elettronico della stabilità (ESC), il cambio automatico, la gestione del motore e il Selec-Speed Control, ovvero l'assistente per le salite e le discese ripide.

BEST IN CLASS EURO NCAP – Per la nuova Cherokee, Jeep dichiara più di 70 sistemi per la sicurezza e la protezione degli occupanti. Il telaio è costruito con acciaio altoresistenziale al 65% e la dotazione per la sicurezza attiva comprende l'Adaptive Cruise Control-Plus, il Forward Collision Warning-Plus e il Lane Departure Warning-Plus, che controllano la distanza dal veicolo che precede, avvertendo se diminuisce troppo e se si supera inavvertitamente la mezzeria. Infine, ci sono il Blind-spot Monitoring e il Rear Cross Path detection. Il controllo di stabilità include la funzione antiribaltamento (ERM) e ci sono 7 airbag di serie. Il crash test Euro NCAP è stato superato con cinque stelle e l'auto ha anche ottenuto il premio di Best in class nella categoria Small Off-road 4×4.

ARRIVA A GINEVRA – La nuova Jeep Cherokee utilizza sospensioni a quattro ruote indipendenti con uno schema McPherson per l'asse anteriore e uno multi-link indipendenti per quello posteriore. L'escursione utile è di 17 cm davanti e di 19,8 cm dietro. Inoltre, la culla posteriore è isolata e la traversa anteriore è di alluminio. Il debutto ufficiale avverrà al prossimo Salone di Ginevra, mentre le vendite in Italia inizieranno nel secondo trimestre 2014, con una gamma suddivisa su tre allestimenti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ruota di scorta

La ruota di scorta è obbligatoria?

Passare con il rosso: l’hanno fatto 3,5 milioni di americani nel 2019

Stress da viaggio: 10 consigli per evitarlo