Nuova Fiat Panda: la linea accessori

Presentati al Salone di Ginevra oltre 70 accessori per la citycar torinese

14 marzo 2012 - 10:00

Per soddisfare lo spirito di personalizzazione dei potenziali clienti, Fiat ha presentato al Salone di Ginevra oltre 70 accessori per la nuova Panda, raggruppati secondo le linee “Personalizzazione”, “Utilità” e “Comfort”. Alcuni di questi accessori sono stati progettati da Mopar, la divisione aftermarket di Chrysler, come i pacchetti Pack Techno e Pack Flex proposti entrambi a 500 euro.

PERSONALIZZAZIONE – La linea “Personalizzazione” prevede numerosi accessori per la personalizzazione della vettura soprattutto all'esterno, come gli sticker Squircles, Camoufage e Lettering, i cerchi in lega diamantati da 15 pollici e i coprivalvole in acciaio per gli pneumatici. Inoltre, sono disponibili le barre longitudinali per il tetto, le calotte degli specchietti retrovisori e i coprimozzi dei cerchi in lega nelle colorazioni grigio opaco, beige opaco, rosso opaco e viola opaco. Per gli interni, invece, sono disponibili i tappetini in moquette, velluto e gomma, gli appendiabiti in acciaio, la tasca portaoggetti dietro lo schienale del sedile lato guida e il multimedia adapter kit. Questa linea prevede anche i cover fluorescenti per la chiave di accensione di colore rosso, grigio e beige.

UTILITA' E COMFORT – La linea “Utilità” è composta dagli accessori Blue&Me TomTom 2 anche in versione Live, più vari seggiolini per bambini, sistemi antifurto, reti di ancoraggio, griglie di separazione dall'abitacolo per il trasporto di animali, sensori di parcheggio e bulloni antifurto. La linea “Comfort”, invece, prevede i bauletti portaoggetti sul tetto da 360 e 490 litri, protezioni per il vano baule e le barre trasversali sul tetto per il trasporto bici in acciaio brunito e alluminio, per il trasporto di snowboard e sci da 2 o 3 paia e per il trasporto di kayak e windsurf. Infine, il Pack Techno è completo di sistema Blue&Me, navigatore Blue&Me TomTom 2, porta multimediale My Port e comandi al volante, mentre il Pack Flex prevede la tasca portaoggetti funzionale nel sedile guida, il kit Comfort, l'omologazione 5 posti, sedile abbattibile a tavolino, sedile posteriore sdoppiato e cargo box.

LSCM NON ANCORA DISPONIBILE – Tuttavia, non è ancora disponibile il sistema Low Speed Collision Mitigation, l'utile dispositivo capace di riconoscere ostacoli posti di fronte alla vettura e di frenare automaticamente quando il guidatore non interviene per evitare la collisione. A seconda di alcuni parametri, l'intervento del sistema LSCM può evitare completamente l'urto o ridurne le conseguenze. Questo dispositivo integra tre funzioni aggiuntive: l'AEB, acronimo di Automatic Emergency Braking, che entra in azione con una frenata d'emergenza dopo aver valutato attentamente la posizione e la velocità degli ostacoli, la velocità del veicolo inferiore a 30 Km/h, l'accelerazione laterale, l'angolo di sterzo e la pressione sul pedale acceleratore e la sua variazione, pur rispettando la volontà del guidatore e lasciandogli il pieno controllo della vettura; la funzionalità Prefill che precarica il sistema frenante al fine di consentire una risposta più pronta sia quando interviene l'AEB sia in caso di frenata da parte del guidatore; il Brake Assist che riconosce invece le situazioni di emergenza e modifica la risposta al pedale freno per una  frenata ancora più pronta in situazioni di emergenza. Il sistema LSCM è basato su un sensore laser installato nel parabrezza che interagisce con il sistema ESC, acronimo di Electronic Stability Control. Vista l'importanza dal punto di vista della sicurezza attiva, speriamo che Fiat mantenga le promesse annunciate durante il lancio della nuova Panda.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Noleggio auto multe

Multe auto: cosa deve indicare un verbale per essere valido

Bankitalia autostrade sicurezza

Bankitalia su autostrade: pedaggi cresciuti ma con meno sicurezza

Conversione patente militare

Patente in Italia: oltre 39 milioni le licenze di guida nel 2019