Skoda Scala 2019: via alla produzione del SUV "universale?

Sono partite le fabbriche dove Skoda assemblerà la Scala, il primo modello basato sulla piattaforma trasversale MQB-A0

11 febbraio 2019 - 19:44

Skoda annuncia l'avvio della produzione della sua nuova compatta Scala. La vettura nasce presso lo stabilimento di Mladá Boleslav in Repubblica Ceca. Il marchio si lascia alle spalle la Rapid e rivoluziona la sua presenza nel segmento con una vettura tutta nuova che propone uno stile più affilato con diverse finiture di stile compresi i fari LED. Il lancio di Scala rappresenta una occasione importante per il marchio perché parliamo del primo modello del brand ad essere basato sulla nuova piattaforma modulare trasversale MQB-A0 del gruppo VW. Si tratta di un ritrovato tecnologico che permette l'utilizzo dei più recenti sistemi di assistenza alla guida e promette una maggiore sicurezza attiva e passiva ma anche maggior spazio all'interno. Vediamo i dettagli sulla nuova compatta Skoda.

PRODUZIONE AL VIA La nuova compatta Scala ha lasciato per la prima volta lo stabilimento Skoda di Mladá Boleslav. Il brand festeggia l'uscita dalla linea di produzione del primo esemplare dopo la presentazione ufficiale ai media avvenuta poche settimane addietro in Israele. Per il brand boemo, parte del gruppo VW, la produzione di questo modello interamente nuovo rappresenta l'introduzione di capitolo tecnico di assoluto rilievo. La compatta Scala è infatti il primo modello basato sulla piattaforma modulare trasversale MQB-A0 di casa VW. Bernhard Maier, Ceo di Skoda ha voluto chiariarire: “Scala incarna alla perfezione lo “smart understatement” tipico di ogni Skoda e siamo convinti che abbia la possibilità di ridefinire il posizionamento del brand nel segmento”. La produzione del modello rappresenta uno step importante verso la trasformazione del marchio che punta a fare di sicurezza e tecnologia due bandiere importanti (Leggi Skoda ecco Kamiq il mini SUV da città).

PROGETTO ORIGINALE Il nuovo modello è stato disegnato e sviluppato a Mladá Boleslav in Repubblica Ceca. Come detto si tratta della prima vettura del brand basata sulla piattaforma modulare trasversale MQB-A0 che permette l'utilizzo dei più recenti sistemi di assistenza alla guida, promettendo una maggiore sicurezza attiva epassiva ma anche maggiore comfort. Oltre al sistema Lane Assistant, che aiuta il mantenimento dell'auto all'interno della propria corsia, è disponibile il Blind Spot Detect per il controllo dell'angolo cieco ed Side Assistant con Rear Traffic Alert. Si tratta di un dispositivo che, sorvegliando il traffico laterale nella guida autostradale, aggiunge l'assistenza attiva nella fase di retromarcia. Non mancherà il sistema Adaptive Cruise Control per il mantenimento della velocità e della distanza di sicurezza dal veicolo che precede, grazie al radar anteriore.

LE MOTORIZZAZIONI Su Scala saranno disponibili, sin dal lancio, tre motori TSI con cilindrate comprese tra 1,0 litri e 1,5 litri e un diesel TDI 1.6 che erogano potenze da 70 a 110 kW, cioè da 95 a 150CV. Grande novità l'ingresso in gamma della motorizzazione a metano 1.0 G-TEC con una potenza di 90 CV, attesa per la seconda metà del 2019. Va detto che tutti i cinque motori sono turbo e soddisfano lo standard di omologazione Euro 6d-TEMP. Per Scala sarà disponibile anche la tecnologia full-LED per i gruppi ottici anteriori e posteriori. Ultimo dettaglio, ma non meno importante, la commercializzazione della nuova Skoda Scala in Italia partirà entro la fine del mese di marzo e l'arrivo nelle concessionarie è previsto per maggio (Leggi tutti i dettagli su Skoda Scala).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Nuova Nissan Micra 2019: per l’Italia arriva la versione GPL

Hyundai Venue: ecco la crossover compatta globale

Mercedes GLS 2019: più autonoma e con l’assistente per tutti i passeggeri