Skoda Kamiq, svelati i primi dettagli del piccolo SUV

Con la Kamiq Skoda chiude il cerchio della gamma SUV nel segno della K, ecco come sarà il piccolo crossover in arrivo

24 gennaio 2019 - 21:07

Skoda affila le armi in vista del prossimo debutto del piccolo SUV Kamiq. Il brand di casa Volkswagen mostra i primi risultati del lavoro volto alla realizzazione del SUV più piccolo da inserire in gamma al fianco di Karoq e Kodiaq. Purtroppo ad oggi sono strapelati solo due scatti del futuro modello dai quali possiamo cogliere solo piccoli dettagli. In particolare possiamo aspettarci un design più compatto e dinamico che non rinuncierà a soluzioni smart e che rappresenta l'erede della Volkswagen T-Cross e della Seat Arona. Dal teaser emerge il frontale basso caratterizzato dai proiettori full led e dalla nuova griglia anteriore che troviamo anche sulla Skoda Scala. Quanto a motori ed allestimenti possiamo fare solo delle ipotesi. Verosimile anche una motorizzazione ibrida con sistema 48V. Vediamo i dettagli.

GAMMA SUV Con il piccolo SUV cittadino Kamiq, Skoda vuole chiudere il cerchio della gamma SUV. Il piccolo crossover in arrivo affiancherà i più grandi Kodiaq e Karoq nell'offerta di prodotto dedicata al mercato europeo. L'origine del nome Kamiq affonda le radici nella lingua del popolo Inuit e indica “qualcosa che si adatti perfettamente a ogni situazione, quasi fosse una seconda pelle”. Va detto che il nome Kamiq è già utilizzato da Skoda per un modello dedicato esclusivamente al mercato cinese. Il nuovo crossover del marchio boemo si propone come ideale compagno nella vita quotidiana in città ma anche al di fuori. La presenza della K iniziale e della Q alla fine del nome crea un collegamento diretto con i due SUV già presenti sul mercato e di cui il nuovo modello vuole seguire le orme stilistiche. (Leggi Volkswagen e Ford alleanza per ridurre i costi).

CONCETTO URBANO Si tratterà del modello di accesso alla gamma SUV del brand e sarà caratterizzato da dimensioni compatte data la vicinanza alle sorelle Volkswagen T-Cross e Seat Arona. Il nuovo mezzo combinerà l'agilità di un'auto compatta con i vantaggi tipici dei SUV, quali posizione di guida rialzata, le migliori visibilità sulla strada e accessibilità, l'altezza da terra superiore. Sviluppato sulla piattaforma modulare trasversale del gruppo Volkswagen, il nuovo modello condividerà anche le tecnologie di sicurezza ed assistenza alla guida. Kamiq sarà infatti dotato dei più moderni sistemi di assistenza attiva alla guida, compresa la tecnologia di infotainment Skoda Connect. Il Kamiq debutterà in occasione del prossimo Salone dell'auto di Ginevra in programma a marzo 2019.

LISTINO E MOTORIZZAZIONI Il modello è atteso esclusivamente con trazione anteriore, e condividerà i suoi motori con la Seat Arona e VW T-Cross. Ci si attende piccole unità a benzina a tre e quattro cilindri, e probabilmente anche il diesel TDI da 1,6 litri. Una versione elettrificata potrebbe sfruttare un motore turbo da 1,5 litri abbinato ad un motore elettrico con un sistema a 48V. La commercializzazione è attesa nella seconda metà del 2019 e nulla si conosce su allestimenti e listini. Dal momento che si inserisce sotto la Karoq, ci si aspetta che sarà più economico con un prezzo d'attacco collocato probabilmente sotto la soglia psicologica dei 20.000 euro (Leggi tutti i dettagli sulla nuova Skoda Scala).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Kia Ceed: prima immagine del crossover

Ford: il futuro in Michigan tra auto autonoma e elettrica

Gamma Audi, si rinnovano i motori di berline e station wagon