Maserati Alfieri: è ufficiale la produzione della sportiva elettrificata

La Maserati Alfieri, in vendita nel 2020, sarà prodotta nello stabilimenti di Modena, e sarà la prima vettura della Casa ad essere ibrida ed elettrica

15 febbraio 2019 - 10:24

Le Maserati GranTurismo e GranCabrio sono sul mercato dal lontano 2007. Da tempo si parla delle possibili sostitute, che sono state largamente anticipate dalla concept Alfieri, mostrata al Salone di Ginevra nel 2014. Oggi arriva una bella notizia. La Maserati Alfieri si farà per certo, entrerà in pre-produzione a fine anno e sarà in vendita dal 2020. Ma le vere novità emerse oggi sono che l'auto sarà prodotta a Modena e sarà declinata anche in una versione ibrida e una versione elettrica al 100%, aprendo così la strada all'elettrificazione al marchio.

UN'IBRIDA RICARICABILE ALLA SPINA La concept Alfieri del 2014 fu realizzata sulla piattaforma della GranTurismo, in una versione a passo accorciato, ed era spinta dal famoso V8 da 4,7 litri di origine Ferrari. Ma già allora si disse che l'auto, una volta in produzione, avrebbe ospitato sotto il cofano un V6 declinato in diverse varianti di potenza. Oggi, con l'arrivo di notizie fresche, si sa che la Maserati Alfieri adotterà effettivamente il V6 a benzina, ma lo abbinerà ad un modulo elettrico plug-in.

ELETTRICA E ANCHE INTEGRALE A fianco della Alfieri “plug-in hybrid”, nel 2020, sarà presentata anche una versione totalmente elettrica. Grazie alla presenza di due motori EV disposti sui due assi, potrà godere dei vantaggi della trazione integrale. La prima sportiva a zero emissioni di casa Maserati promette prestazioni da prima della classe, anticipando un dato che lascia poco spazio all'immaginazione: sarà in grado di scattare da 0 a 100 in soli 2 secondi.

UNA NUOVA DIVISIONE “IN BLU” Con l'annuncio ufficiale della produzione delle Maserati Alfieri elettrificate si compie anche il primo passo concreto verso la nascita della nuova divisione aziendale del marchio di Modena, che durante la presentazione dell'ultimo piano industriale aveva dichiarato l'intenzione di creare il reparto Maserati Blue, il cui compito principale sarebbe stato proprio concentrarsi sulla messa a punto di versioni ibride ed elettriche dei nuovi modelli in programma. Oltre alla Alfieri (coupé e cabrio), infatti, si attendono anche il SUV medio, su base Stelvio, e le nuove generazioni di Levante, Quattroporte e Ghibli. Il tutto, entro il 2022.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mercedes Benz: dal 2025 utilizzerà acciaio a impatto zero per le auto

Renault: annuncia il limite a 180 km/h e ferma lo sviluppo dei diesel

World Car of The Year 2021: le 5 auto elette migliori al mondo