Alfa Romeo al Salone di Ginevra: le auto più attese del 2019

Si rincorrono le voci sui modelli che Alfa Romeo presenterà a Ginevra tra le novità in programma al 2022

20 febbraio 2019 - 21:26

Alfa Romeo si prepara al Salone dell'auto di Ginevra 2019. Non sono in pochi a pensare all'edizione di quest'anno come il palcoscenico ideale per l'esordio della nuova coupé GTV o magari del piccolo SUV da inserire subito sotto la Stelvio. Nei fatti il marchio punta ad un rinnovamento della sua offerta e si muove sulle guidelines ribadite nell'ambito del suo ultimo piano industriale. Quindi addio alla tre porte e MiTo e spazio alla nuova generazione della Giulietta che è già passata attraverso il tradizionale restyling di metà carriera. Insomma in campo ci sono diversi progetti da qui al 2022 e, in assenza di date certe, non sono in pochi ad aspettrsi colpi di scena già a partire dal prossimo marzo. Vediamo i dettagli.

NOVITA' IN CANTIERE Secondo indiscrezioni che circolano in rete Alfa Romeo potrbbe portare qualcosa di nuovo al Salone dell'auto di Ginevra 2019. In realtà il brand si muove sulla scorta del piano industriale presentato lo scorso giugno a media ed investitori (Leggi tutto sul nuovo piano industriale FCA). Dal grafico però non è emersa una tempistica chiara circa gli innesti in gamma. Ecco allora che Motor1 rimbalza un rumor di ieri circa il piano di Alfa Romeo di presentare un crossover compatto a Ginevra. Secondo Berj Alexanian, responsabile delle pubbliche relazioni presso FCA North America Alfa Romeo sarà al Motor Show di Ginevra con tutta l'attuale gamma insieme a qualche novità. Insomma nulla di preciso e circostanziato ma tanto è bastato a dar vita ad una serie di ipotesi. Da un lato si parla del SUV compatto da inserire sotto la Stelvio per altri ci potrebbe essere una concept chiamata ad anticipare le forme della prossima sportiva GTV.

IL B SUV Ovviamente non nessuno può sapere se Alfa Romeo presenterà in anteprima SUV compatto a Ginevra il prossimo mese. Ecco allora che non sono pochi ad aspettarsi una concept car chiamata a fungere da teaser per veicolare attenzione sugli attuali progetti in cantire. Roadmap industriale alla mano tra il 2018 ed il 2022 dovrebbero succedere cose interessanti. Nel giugno 2018, Alfa Romeo aveva fatto sapere di essere impegnata per rivitalizzare la sua intera gamma. Nel dettaglio la tre porte MiTo, complice l'età che inizia a farsi importante, dovrebbe gradualmente lasciare il mercato mentre nel segmento compatto la Giulietta sarà aggiornata. In questo caso si tratterà di un modello completamente nuovo dopo il discusso restyling di metà carriera che la ha lasciata quasi immutata rispetto al lancio. Grande attenzione anche per il crossover “urbano” che dovrebbe tradurre gli stilemi di design incarnati dalla Stelvio in una versione più competta (Leggi Pirelli ed Alfa Romeo a Balocco la nuova accademia).

RINNOVAMENTO GLOBALE Quanto al segmento D, la berlina Giulia e il crossover Stelvio sono attesi al restyling che dorvrebbe aggiungere tecnologia e modifiche ai proiettori LED. Si pensa anche alla realizzazione di una variante a passo lungo della Stelvio. Il nuovo SUV a 7 posti dovrebbe entrare in produzione con sotto il nome “Castello” e sfrutterà la flessibilità progettuale della piattaforma Giorgio oggi alla base di Giulia e Stelvio. Per quanto riguarda i cosidetti “modelli speciali”, Alfa Romeo, sempre entro il 2022, starebbe pensando al ritorno di due nomi di peso come GTV e 8C. Anche in questo caso non c'è nulla di certo e definitivo. Insomma come ci abituati negli ultimi anni Alfa Romeo onorerà il Salone di Ginevra con qualche novità di peso. Non resta allora che attendere l'avvio della prossima edizione numero 89.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Fiat Mirafiori fa 80 anni e si prepara a produrre la 500 elettrica in Italia

Nuova Opel Zafira, cambia segmento e diventa un MPV in 3 taglie

Alfa Romeo Tonale vince il Car Design Award 2019