Notte brava di un rumeno. Auto confiscata dai vigili

Montecatini, 27 ottobre 2008 - E’ costata davvero cara una serata con eccessive bevute di alcolici per un rumeno di 33 anni. Grazie alle nuove norme introdotte nel codice della strada dal...

28 ottobre 2008 - 19:35

Montecatini, 27 ottobre 2008 – E’ costata davvero cara una serata con eccessive bevute di alcolici per un rumeno di 33 anni. Grazie alle nuove norme introdotte nel codice della strada dal ministro Roberto Maroni, il giovane verrà ricordato come il primo automobilista in stato di ebbrezza a Montecatini a cui è stata confiscata la macchina. Tutto è avvenuto sabato notte, intorno alle 23.30. I vigili urbani hanno ricevuto una richiesta di intervento da via Savi. Alcuni minuti prima, una Renault Megane era andata addosso ad una fioriera, distruggendola completamente. L’automobilista era fuggito senza fermarsi.

Qualcuno, per fortuna, era riuscito a prendere le iniziali della targa. I vigili hanno ritrovato il mezzo parcheggiato poco distante, in via Mazzini. Grazie agli estremi completi, sono riusciti a risalire al proprietario, un rumeno nato nel 1975. Poco dopo, gli agenti si sono portati vicino all’abitazione dell’uomo, in via Gioberti, per avere conferme delle loro ricerche. Qui hanno sorpreso il giovane appena uscito di casa, mentre faceva manovra a bordo della Renault. Non appena il rumeno ha visto i vigili urbani ha cercato di scappare, andando addosso a un veicolo parcheggiato nelle vicinanze.

Nonostante l’incidente, una volta uscito dalla macchina, ha aggredito un agente, storcendogli un polso, nel tentativo di darsi alla fuga. Ma dopo essere stato bloccato con non poche difficoltà, l’uomo si è rifiutato di mostrare i documenti di identità. I vigili hanno accompagnato il rumeno al commissariato, per risalire al suo nominativo tramite le impronte digitali. Il giovane, oltretutto, non ha voluto sottoposi al test alcolemico. In base al nuovo testo del codice della strada chi rifiuta i controlli è considerato alla stregua di chi ha un tasso alcolico superiore ad 1,5 grammi per litro. Per il rumeno è scattata subito la confisca della macchina. La sua patente è stata sospesa e inviata alla prefettura: l’uomo rischia di non rivederla per un paio d’anni. E per lui potrebbe arrivare anche una multa da 6mila euro. Il rumeno è stato denunciato a piede libero anche per aggressione e resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di mostrare i documenti.

I vigili urbani, più tardi, intorno alle 2.30 hanno effettuato una serie di controlli anche in via Galvani, come richiesto nei giorni scorsi dai residenti al sindaco Ettore Severi. Qui hanno trovato tre automobili parcheggiate sul marciapiede, lasciate in questo modo dai clienti di un locale situato nelle vicinanze. Gli agenti della polizia municipale hanno chiamato due carroattrezzi per portare via i veicoli. I proprietari, però, si sono accorti della situazione e sono corsi a togliere le automobili per evitare di incorrere nei provvedimenti. Per i conducenti, però, è scattata una multa da 74 euro per il parcheggio irregolare a cui vanno aggiunti altri 55 per il diritto di chiamata dei mezzi di rimozione.

Fonte

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)