L'NHTSA contro i dispositivi elettronici alla guida

I dispositivi elettronici, secondo l'NHTSA, distraggono eccessivamente gli automobilisti

L'NHTSA contro i dispositivi elettronici alla guida
Il segretario dei Trasporti statunitensi, Ray LaHood ha annunciato la prima proposta federale per la creazione di linee guida che incoraggino i produttori dei veicoli a sviluppare dispositivi elettronici che limitino la distrazione degli automobilisti al volante. La proposta riguarda i dispositivi di comunicazione, intrattenimento, informazione e navigazione presenti sui veicoli che, secondo il segretario, non riuscirebbero a garantire la sicurezza stradale. 

LE LINEE GUIDA

Emesse dal National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), le linee guida stabiliscono specifici criteri per i dispositivi elettronici installati sui veicoli che richiedano l'attenzione dell'automobilista. L'annuncio di questa iniziativa arriva poco dopo la richiesta del Presidente Obama di 330 milioni di dollari in sei anni per lo sviluppo di programmi formativi e campagne di informazione, riguardanti la distrazione alla guida. "La distrazione alla guida è pericolosa ed è una delle cause degli incidenti mortali sulle strade americane. Ecco perché riteniamo che sia una priorità incoraggiare le persone ad essere più concentrate quando sono alla guida - ha dichiarato il Segretario LaHood -. Queste linee guida rappresentano un passo avanti verso l'identificazione di una soluzione che possa contrastare davvero il problema della distrazione al volante, a qualsiasi età".

LA FASE 1

L'NHTSA si impegna a contrastare ogni elemento di distrazione per gli automobilisti attraverso tre Fasi distinte. In questa Fase 1, vengono rilasciate le linee guida e le raccomandazioni verso i produttori dei dispositivi accusati di distrarre gli automobilisti. L'obiettivo è quello di stimolare la produzione di sistemi che non vadano a diminuire il livello di attenzione alla guida. Viene proposto, ad esempio, di ridurre la complessità e il tempo di risposta dei dispositivi, fare in modo che questi possano essere utilizzati con una mano sola, e evitare la visualizzazione di informazioni inutili sugli schermi dei dispositivi. Le linee guida propongono anche di disabilitare alcune operazioni sui dispositivi elettronici a meno che questi siano utilizzati dai passeggeri o il veicolo sia fermo. Tra le operazioni da disabilitare, secondo l'NHTSA, c'è la possibilità di scrivere/leggere sms, navigare su internet, accedere e comunicare attraverso i social network o comporre numeri di telefono.

LA FASE 2

Nella Fase 2, l'NHTSA preannuncia di voler stabilire nuovi standard anche per i dispositivi elettronici che gli automobilisti si portano dietro, quindi navigatori GPS, smartphones, pc, iPad, Tablet e in generale strumenti di comunicazione. Ancora però non si sa cosa l'NHTSA voglia proporre.  

LA FASE 3

La Fase 3 dovrebbe invece rivolgersi a tutti quei dispositivi che possono essere controllati da comandi vocali e che, anche se in minor parte, distraggono l'automobilista. È però ancora troppo presto per parlarne. La proposta dell'NHTSA arriva proprio ora che le case automobilistiche stanno lavorando allo sviluppo di dispositivi che rendono sempre di più la vettura un prolungamento del nostro smartphone. Riuscianno ad imporre, per tempo, i loro standard?

Pubblicato in Attualità il 21 Febbraio 2012 | Autore: Redazione


Commenti

Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri