Neopatentati: nuove norme da luglio ecco le contraddizioni

Un vero e proprio paradasso normativo sta per abbattersi su tutti coloro che prenderanno la patente dal prossimo mese di luglio. Per loro un divieto che durerà un anno. Chi supera l'esame prima di...

9 maggio 2008 - 9:49

Un vero e proprio paradasso normativo sta per abbattersi su tutti coloro che prenderanno la patente dal prossimo mese di luglio. Per loro un divieto che durerà un anno. Chi supera l'esame prima di quella data, come avviene anche ora, può guidare qualsiasi auto, dalla Smart alla Lamborghini. Gli sfortunati patentati post 1° luglio, invece, non potranno guidare neanche la Smart!

L'escluse… Potrà, invece, viaggiare comodamente e, data l'inesperienza che ha portato a “pensare” a tale normativa, potrà abbattere quanti più guardrail guidando una sport utility da 2 tonnellate e motore 2.800 cc! Fuori anche altre mini-car, da sempre le preferite dai più giovani e “inesperti”. I giovani scapestrati non potranno guidare la nuova Fiat 500, le piccole Toyota Aygo, Peugeot 107 e Citroen C1, la Chevrolet Matiz con il motore 1000 cc e tutte le Mini. Ai più giovani, o comunque neopatentati, rimane la poderosa Nissan Patrol, l'inarrestabile Defender della Land Rover oppure la Mitsubishi Pajero con il motore 3200!

Perchè tutto questo? Semplicemente perchè la norma prevede il divieto per un neopatentato di guidare una vettura che abbia una potenza superiore ai 50 KW per tonnellata. Non si parla di potenza massima, velocità massima, accelerazione o ripresa. Bensì semplicemente di rapporto peso potenza. Così auto poco potenti, ma anche poco pesanti si trovano escluse dalla lista delle “guidabili”, viceversa delle grandi vetture, con motori non troppo potenti, possono essere “agilmente” guidate.

Non cancella le vecchie… Rimangono in vigore anche le precedenti normative. I neopatentati continueranno a non poter superare i 100 km/h in autostrada (90 sulle strade extraurbane) per tre anni. Seppure è oggettivametne molto difficile accertare questa infrezione, poichè è impossibile controllare chi è al volante con sistemi automatici di rilevazione della velocità, come il Tutor o Autovelox. I neopatentati, inoltre, riceveranno la doppia decurtazione di punti, per tre anni, in caso di violazioni al codice della strada.

Il nuovo governo? Modificherà questa norma?

fonte

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)