Nardò, iniziativa ludico-formativa: 'bambini e scurezza stradale'

Una giornata ludico-formativa per imprimere nelle menti dei più piccoli il tema della sicurezza stradale. Presso la scuola "Lombardo Radice" di Nardò, si è tenuta questa mattina una ...

29 maggio 2010 - 22:06

Una giornata ludico-formativa per imprimere nelle menti dei più piccoli il tema della sicurezza stradale. Presso la scuola “Lombardo Radice” di Nardò, si è tenuta questa mattina una manifestazione che ha coinvolto i più piccoli, i protagonisti della giornata, e soprattutto gli interpreti del domani.

(Paola De Pascali) – Tale incontro conclude un 'iter formativo' affrontato nelle classi, tra i banchi di scuola. “Il messaggio è stato lanciato da Walter Gabellone, Presidente dell'associazione ‘Alla conquista della vita' – dichiara la maestra Francesca Manca- che si occupa sempre di sicurezza stradale e della vita, soprattutto. Ci ha coinvolto come scuola e noi insegnanti riteniamo fondamentale educare i cittadini già in tenera età, come pedoni e ciclisti. In classe da più di un mese abbiamo approfondito questo tema, programmando insieme a Walter le unità didattiche da studiare. Ogni classe, ‘in toto 6' ha affrontato una tematica diversa, dal vigile alla filastrocca in rima, dai comportamenti corretti e scorretti del ciclista e del pedone”.

Una manifestazione ludico- formativa per far divertire e maturare i bambini al tempo stesso in vario modo: dai percorsi ai segnali stradali, dai cruciverba stradali, ai disegni e cartelloni a tema”.

 

Inoltre, la parola al Presidente Gabellone: “questa giornata è un prosequio delle iniziative di qualche anno fa, perchè già precedentemente abbiamo organizzato altre manifestazioni di questo genere. Occorre focalizzare l'attenzione sui bambini e stiamo cercando di coinvolgere per le prossime manifestazioni anche i più piccoli, delle scuole materne. Questo è un progetto ‘pilota' che abbiamo portato al Ministro degli Interni, con un dossier realizzato con questa scuola. Ci impegneremo per stimolare e rendere partecipi anche gli altri plessi scolastici. L'associazione alla ‘conquista della vita' è una delle più presenti e attive in Puglia per il tema della sicurezza stradale. In questi giorni al Parlamento si sta discutendo su varie normative fra cui i pedoni, la maggior parte sono i bambini e l'utenza debole come gli anziani. Noi siamo tutti uniti anche con altre associazioni per modificare l'articolo 191, tale modifica al Senato è passata e ci auguriamo che possa avere l'approvazione della Camera. È importante questo articolo e la sua modifica perchè contribuirà a salvare 1000 vite umane, ma anche una sola è sempre un grande risultato”.

Anche i genitori sono stati felici di questa manifestazione perché come dichiara Rosanna Longo, rappresentante di classe dei genitori: “il tema delle sicurezza stradale è fondamentale per i nostri figli che fra qualche anno si metteranno al guida, augurandoci con una mentalità di rispetto delle regole e delle norme”.

“Pertanto, solo da piccoli – afferma Patrizia Simone, Consulente legale ‘Alla conquista della Vita' – si può plasmare una conoscenza che si concretizza da adulti. È difficile modificare il comportamento abitudinario di una persona ormai cresciuta”.

Non è mancato il pensiero del Dirigente Losavio:”la sicurezza stradale serve a formare l'uomo e il cittadino in un contesto particolare dove c'è poco spazio per i valori della vita. Per questo, educare al rispetto delle regole, vuol dire educare alla propria vita e soprattutto, a quella degli altri”.

 

“È importante questa giornata per la sicurezza stradale in quanto la cronaca quotidiana riporta sempre eventi spiacevoli – conclude il Dott. Antonio Antico, esperto infortunistica stradale – sono tanti gli incidenti che si registrino durante l'anno sulla strada e a tal proposito è importante l'impegno della scuola, dell'associazione e delle famiglie. Certo la mole da combattere non è da poco, però c'è da dire che è molto importante che i ragazzi crescano con questi valori che sono alla base, delle norme del buon cittadino”.

Infine, nel pomeriggio si terrà il convegno dove prenderanno parte l'on. Alfredo Mantovano, il presidente del Comitato Sicurezza stradale, Luigi Cianilli, il presidente della Provincia, Antonio Gabellone e tanti altri. Subito dopo i bambini avranno il loro meritato riconoscimento, una targhetta e un attestato.

“Staremo tutti insieme – conclude Water Gabellone- per discutere di norme più sicure, per riflettere sul valore della vita, che non è giusto possa essere messo a repentaglio dai pericoli della strada e soprattutto, da una mancata consapevolezza del valore della vita umana”.

fonte – ilpaesenuovo.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero 25 febbraio 2022 metro bus

Fermata autobus: regole per veicoli e pedoni

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre