Napoli, metà dei Vigili per la Ztl: e la periferia?

Saranno 360 i Vigili impegnati a difendere la nuova Zona a traffico limitato

3 aprile 2013 - 7:00

Napoli: addirittura 360 Vigili impegnati il 2 aprile a difendere la nuova Ztl straordinaria, nel primo giorno lavorativo da quanto è stata varata. Lo ha deciso il Comune partenopeo: gran parte degli uomini, in primis il reparto motociclistico, schierata sul corso Vittorio Emanuele. Attenzione: questa, con la chiusura di via Caracciolo e il blocco alla Riviera di Chiaia, è l'unica strada del centro a collegare l'est e l'ovest della città.

DUE RAPIDI CONTI – Per consentire lo svolgimento della seconda edizione dell'America's Cup, infatti, che si terrà a Napoli dal 13 al 21 aprile 2013, è stata prevista – come era avvenuto lo scorso anno – una Ztl straordinaria e una corsia preferenziale su via Caracciolo e viale Dohrn, quest'ultima necessaria per la chiusura della Riviera di Chiaia. Come l'anno scorso l'area tecnica sarà posizionata su via Caracciolo e la Rotonda Diaz, mentre il Village sarà allestito su via Caracciolo da viale Dohrn e piazza Vittoria, lasciando percorribili due corsie, una per senso di marcia, da piazza Vittoria a piazza della Repubblica, attraverso viale Dohrn e via Caracciolo. Considerando che in strada vanno 700 agenti al giorno, oltre metà dei Vigili a disposizione sarà impegnata per supportare la Ztl straordinaria, varata dalla giunta guidata da Luigi de Magistris. Più 50 uomini operano alla Riviera di Chiaia in servizio antisciacallaggio per proteggere i palazzi sgomberati. E così, la periferia resta trascurata, come accusa Gennaro Martinelli, segretario provinciale Cgil Funzione pubblica: “È caos: il nuovo dispositivo penalizza i cittadini due volte: rende impossibile la viabilità nel centro e sguarnisce del tutto la periferia, territorio già abbandonato a se stesso. In tutto questo, gli agenti della polizia municipale sono impiegati in condizioni operative e d'orario vergognose”.

MOLTA CONFUSIONE – Via Caracciolo doveva essere chiusa al traffico delle auto, ma per gran parte della giornata è rimasta aperta ai residenti e a chi aveva il permesso di entrare nella Ztl. Il motivo? La mancanza di uomini, perché gli agenti erano impegnati a Ponticelli a causa di un raid vandalico avvenuto all'interno della scuola dei vigili urbani. “La situazione della viabilità a Chiaia – dichiara in una nota il Presidente della I Municipalità, Fabio Chiosi – in seguito all'avvio della Ztl straordinaria, è drammatica. Ingorghi assurdi. Posillipo completamente tagliato fuori. Disagi pesantissimi. Devono intervenire subito Prefetto e Questore per gravi motivi di ordine pubblico. Chiedo al Prefetto di annullare le ordinanze comunali. Coinvolgerò anche il Governo. Il quartiere non potrà sopportare per più di un giorno questa follia. Ma com'è possobile concepire una follia del genere? Peraltro nel giorno di Pasqua?!”. A protestare è anche la Confcommercio-Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, presieduta da Pietro Russo, che annuncia la serrata dei negozi per mercoledì 10 aprile dalle ore 9 alle 13. Gli esercizi commerciali resteranno chiusi per protestare contro il nuovo piano mobilità attuato dal Comune di Napoli, “nonostante la crisi dei trasporti, i numerosi cantieri aperti sul territorio, contro l'illegalità diffusa e l'abusivismo commerciale”. “Le iniziative messe in atto finora dalla nostra associazione – afferma il presidente Russo – sono state ignorate dall'amministrazione comunale, che sta facendo scelte che giudichiamo non produttive. I danni ai commercianti partenopei sono incalcolabili, dopo l'appello inviato al Prefetto, scriveremo al presidente della Repubblica per illustrare quanto sia delicata l'attuale situazione”. La Ztl per la Coppa America “rischia di essere un boomerang, se non cambiasse niente nei prossimi giorni daremo un pessimo esempio, che potrebbe arrecare gravi danni all'immagine della città”. Intanto, resta l'allarme rosso per la situazione delle strade, con buche appena riparate che si sono riaperte nel volgere di pochi giorni: la viaibilità a Napoli era e resta un'emergenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pressione pneumatici invernali: perché le gomme si sgonfiano col freddo

Automobilisti senza cintura multa

Automobilisti senza cintura: una multa ogni cinque minuti

Furti auto: i 10 modelli più rubati al 2019