Muovi.roma.it: car pooling 2.0

A Roma, prende piede la condivisione dell'auto tra più persone che percorrono lo stesso itinerario

10 marzo 2014 - 7:00

In premessa, occorre fare chiarezza: il car pooling è la condivisione dell'auto tra più persone che percorrono lo stesso itinerario. Da non confodersi con il car sharing: auto in condivisione, ma usata da un individuo che paga in base all'utilizzo (e che comunque può trasportare più persone). Ebbene, a Roma, il car pooling del futuro (detto per questo car pooling 2.0, parafrasando il web 2.0, Internet evoluto) si chiama Muovi.roma.it. Che permette di viaggiare in più persone sulla stessa auto dividendo i costi. Per favorire l'incontro tra chi cerca e offre un passaggio nel territorio della provincia capitolina, “Roma servizi per la mobilità” ha sviluppato un sistema utilizzabile da tablet e smartphone su muovi.roma.it.

COME FUNZIONA – Attraverso il web, gli utilizzatori del car-pooling che offrono il passaggio possono definire facilmente orario, itinerario e calendario settimanale degli spostamenti. Il sistema informativo introduce il passaggio offerto in modo equivalente ad una corsa di una linea di trasporto pubblico. Il carpooler che la riceve, quindi, troverà la proposta di passaggio in modo perfettamente integrato al sistema di bus, tram e metrò. L'applicazione è stata realizzata partendo dal “Cerca percorso” già a disposizione per “trovare” i mezzi di trasporto pubblico. La stessa filosofia è stata applicata per cercare e/o offrire un passaggio su autovettura privata. Condividendo il percorso e (non obbligatoriamente) contribuendo alle spese del carburante, secondo un importo indicativo stimato dal sistema stesso. L'obiettivo è ridurre il numero di autovetture in circolazione, offrendo la possibilità di ridurre i costi di spostamento e utilizzare al meglio il trasporto pubblico locale.

PRO E CONTRO – Possono essere offerte diverse soluzioni di viaggio utilizzando il car pooling: solo auto, nel caso esista un passaggio che porta direttamente dal luogo di partenza a quello di destinazione; trasporto pubblico più auto, nel caso esista un passaggio raggiungibile con i mezzi pubblici o che colleghi ad uno snodo dei mezzi pubblici utile per raggiungere la destinazione; se non c'è alcun passaggio utile con il car-pooling, l'opzione sarà solo per trasporto pubblico. Basta iscriversi su muovi.roma.it cliccando sul link “Registrati” in alto a destra; selezionare la voce “car pooling” dal menu principale; inserire il numero di telefono, che sarà fornito agli altri utenti esclusivamente al momento della formazione dell'equipaggio; impostare eventuali preferenze di viaggio. Dopodiché dare o ricevere un passaggio. Per offrire un passaggio: entrare nella sezione “Car pooling”; cliccare su “Offri un passaggio”; inserire origine, destinazione e orario dello spostamento, con eventuali ripetizioni nella settimana successiva; inserire eventuali punti intermedi per adeguare il percorso a necessità specifiche (il percorso viene visualizzato su mappa per facilitarne la comprensione).Per cercare un passaggio: entrare nella sezione “Car pooling”; cliccare su “Cerca un passaggio”; inserire origine, destinazione e data dello spostamento; cliccare su “Chiedi un passaggio” e seguire le istruzioni. Arriveranno messaggi di conferma delle operazioni via email o direttamente nella pagina del servizio “Car pooling”.Oltre ai vantaggi per la mobilità, la riduzione del traffico e dello smog, i principali svantaggi sono dovuti al fatto che orari e giorni vanno concordati con precisione e che ci si trova a viaggiare con persone sconosciute, che possono avere uno stile di guida non sicuro. Inoltre, con il traffico caotico di Roma diventa uno stress guidare; e se si hanno “prenotazioni”, poi non si può cambiare percorso alla ricerca di strade più libere. Insomma, se si hanno impegni pressanti o orari precisi da rispettare, il car pooling può non essere il massimo. Almeno a Roma. In un'altra città, magari non italiana, dove il traffico è più scorrevole, le cose cambiano.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi estate 2022

SicurAUTO.it vi augura buone vacanze: ci rivediamo il 22 agosto

Incentivi auto, l’UE critica gli USA: “il nuovo piano è discriminatorio”

Test drive auto nuova: con i brand di EV sono fondamentali