Motorini confiscati. A giorni le norme del Governo per riaverli. Una conquista civile dell'Aduc

Grazie alla nostra solerzia e continuità, entro pochi giorni, il Consiglio dei Ministri discuterà un provvedimento per restituire ai proprietari motorini e moto confiscati o sequestrati prima del...

16 marzo 2007 - 14:06

Grazie alla nostra solerzia e continuità, entro pochi giorni, il Consiglio dei Ministri discuterà un provvedimento per restituire ai proprietari motorini e moto confiscati o sequestrati prima del 29 Novembre 2006 per violazioni non sempre gravi al Codice della Strada. È la risposta del ministro ai Trasporti Alessandro Bianchi (foto) al question time degli onorevoli Marco Beltrandi e Donatella Poretti della Rosa nel Pugno, ieri alla Camera.

Da tempo avevamo sollecitato il Governo, con una proposta di legge e con una interrogazione parlamentare, presentate sempre da Poretti e Beltrandi, al fine di porre rimedio ad una legge ingiusta e di dubbia costituzionalità, che prevedeva la confisca (un provvedimento definitivo!) del mezzo addirittura per chi circolava con il casco male allacciato.

Se il Governo manterrà l'impegno, entro pochi giorni i proprietari potranno recuperare i loro mezzi, previo pagamento di sanzione e spese di restituzione.

Ci auguriamo che, nei suoi annunciati interventi sul Codice della Strada, il Governo voglia far tesoro di questa vicenda, che ha colpito pesantemente decine di migliaia di cittadini. Una politica di sanzioni similmente punitive e dannose non servirebbe ad aumentare la sicurezza delle strade, ma solo a mascherare l'incapacità di applicare le norme già in vigore.

Aduc Associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP