Montecatini – Filo diretto con Cupini Traffico, così non va

Michela Cupini, comandante dei vigili urbani montecatinesi, ha risposto alle moltissime telefonate dei cittadini tanti i suggerimenti per migliorare viabilità. Ancora allarme sicurezza. Traffico e...

16 marzo 2010 - 9:53

Michela Cupini, comandante dei vigili urbani montecatinesi, ha risposto alle moltissime telefonate dei cittadini tanti i suggerimenti per migliorare viabilità. Ancora allarme sicurezza. Traffico e soste da riprogettare in quasi tutti i quartieri

PIOGGIA di domande per il filo diretto in redazione con il comandante dei vigili urbani Michela Cupini. Accompagnata dal vice Andrea Ghilardi, ha risposto alle tante telefonate dei nostri lettori. «Ci sono pochi spazi per la sosta gratuita – dice Angelo De Simone – rispetto a quelli a pagamento. I vigilini sono troppo duri e non concedono tempi elastici». Cupini preannuncia possibili modifiche sul numero di parcheggi liberi. «Il codice della strada – risponde – prevede che gli stalli gratuiti, strisce bianche, devono essere in numero proporzionato rispetto a quelli a pagamento. La precedente giunta, nel piano del traffico approvato prima del mio arrivo, non aveva utilizzato tale criterio, perché a suo avviso la città era troppo piccola. Le modifiche spettano all'amministrazione in carica. Gli ausiliari della sosta rispondono a Montecatini Parcheggi, ma in una recente riunione li ho pregati di essere più elastici».

«IN VIA dei Colombi – dice Enzo Gerini – mancano marciapiedi e segnaletica. Nonostante il divieto c'è un via vai di camion, anche senza permesso in deroga. Gli anziani della zona Sud hanno grossi problemi ad andare in centro dal medico senza macchina. Non potreste potenziare i servizi pubblici ed esentarli dal pagare la sosta?». Cupini garantisce più controlli sul traffico pesante in zona via dei Colombi. «Nella strada – risponde – è vietato il transito dei veicoli oltre 25 quintali, eccetto quelli del servizio pubblico. Se venite multati quando siete dal dottore vi aiuteremo a fare ricorso senza problemi». «Abito in via Liguria – racconta Arcangelo Crisci – e vorrei sapere se è possibile rimettere il doppio senso nel tratto via Merlini-Marruota». Cupini promette di interessarsi al caso: «Mandateci una raccolta di firme e faremo un sopralluogo per vedere se è possibile». Lino Vasco Tommei denuncia una situazione di rischio in via Rosselli. «Troppe macchine parcheggiate all'angolo con viale Simoncini – dice – così rischiamo gravi incidenti». Il problema potrebbe essere risolto presto. «Ordinando alcuni dissuasori della sosta – risponde – sarebbe possibile evitare rischi». «Vicino al passaggio a livello di via del Salsero – dice Sandro Clamor – ci sono due parcheggi a pagamento pericolosi: impediscono di vedere lo stop. La situazione era migliore col senso unico». «Farò verificare la regolarità dei due stalli – risponde Cupini – e vedrò se è il caso di mettere uno specchio parabolico. Come polizia municipale eravamo più favorevoli al senso unico con le soste: lo abbiamo fatto presente all'amministrazione».

«ANDREBBERO rifatte le strisce in via Forini – dice Marisa Giovannini – e l'ho già fatto presente a sindaco e assessore Rucco. Servirebbe anche un dosso, o due, per rallentare le macchine». La risposta: «Segnalerò all'ufficio tecnico il problema, ma per i dossi non possiamo far nulla. La nuova rotonda di via Lucchese porterà cambiamenti nel traffico». «In via del Gallo – si lamenta Sauro Del Vita – c'è un continuo via vai di autotreni. Non potreste mettere qualche dosso artificiale per rallentarli? La strada oltretutto andrebbe riasfaltata. L'acqua piovana che scende dall'autostrada allaga tutti i campi». Cupini interesserà l'ufficio lavori pubblici: «Invierò una segnalazione al dirigente Damiani sugli allagamenti e chiederò di inserire via del Gallo nelle strade da riasfaltare. Non fa parte di quelle dove, a breve, saranno posti dossi artificiali. Ma presto faremo un censimento sui mezzi pesanti che transitano in zona». «Non c'è un orario stabilito per il carico e scarico dei furgoni?», domanda Anna Carli. «L'attuale regolamento di polizia municipale – risponde Cupini – prevede che l'attività possa svolgersi dalle 8 alle 13 e dalle 14.30 alle 20 in inverno e 8-13 e 16-20 in estate. La fascia oraria sarà rivista perché forse è troppo elastica».

«TRE MESI fa – dice Graziano Santagata – ho chiesto di creare uno spazio di sosta per portatori di handicap in viale IV novembre. Perché non è stato fatto?». Il comandante promette di sbloccare il caso. «La sua richiesta – risponde – deve essere rimasta ferma in segreteria. La prossima settimana faremo un'ordinanza senza far trascorrere altro tempo». Alfio Moschini si lamenta per un problema con gli apparecchi che rilasciano gli scontrini di sosta. «Domenica in viale Verdi ho versato 1 euro e 50 – spiega – ma la macchina mi ha dato uno scontrino da 50 centesimi». «Quando accade una cosa del genere – dice il comandante – chiami la pattuglia di servizio o il numero verde sull'apparecchio». «Applicherete l'istituto dell'autotutela per annullare le multe irregolari, invece di far presentare lunghi ricorsi?». «L'istituto è già utilizzato dai nostri uffici – conclude Cupini – nel caso in cui l'operatore ammetta di aver fatto un errore ad elevare la sanzione».

fonte – lanazione.ilsole24ore.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto usate: gli italiani preferiscono ancora le diesel

Pneumatici nuovi: emettono idrocarburi per 3.000 km

Incidenti stradali in Europa: 6 mila bambini, le vittime in 10 anni