Mercedes Classe S Coupé, guida quasi da sola

La nuova ammiraglia coupé di Mercedes è riprende dalla Classe S berlina tutti i sistemi di sicurezza più avanzati

13 febbraio 2014 - 9:00

A sei mesi dal debutto del Concept arriva la versione di serie della Mercedes Classe S coupè. È passato meno di un anno dal debutto dell'ammiraglia in versione berlina e poco più di un mese da quello della limousine S 600. La nuova S Coupé cerca di differenziarsi dalla quattro porte attraverso un'immagine più sportiva e dinamica che, tuttavia, non rinuncia all'eleganza. La sua linea bassa e filante, riesce addirittura a ricordare quella della mitica SEC che ha caratterizzato parte degli anni 80.

5 METRI DI LEGGEREZZA – Il grande lavoro dei designer tedeschi è evidente nelle proporzioni del corpo vettura, che riescono a dissimulare egregiamente la lunghezza di 5,02 metri. Merito anche del passo di 2,94 metri che sposta le ruote verso le estremità dell'auto e dell'altezza contenuta entro gli 1,41 metri che la rende molto filante. La larghezza, invece, è abbastanza contenuta rispetto alle altre dimensioni, visto che rimane entro gli 1,89 metri. Ma la leggerenza del disegno della fiancata è anche merito di altri due accorgimenti, i vetri laterali privi di cornice e i cerchi in lega disponibili nelle misure tra 18 e 20 pollici. Alla luminositàdell'abitacolo, invece, contribuisce il tetto in vetro che ha una superficie di 1,32 metri quadrati e il cristallo oscurabile a piacimento.

MAGIC BODY CONTROL – La lista degli optional è, ovviamente, infinita e si possono scegliere accessori anche piuttosto frivoli, come i gruppi ottici anteriori rifiniti con cristalli Swarovski, che vanno a comporre gli indicatori di direzioni e le luci diurne. Del resto il mercato cinese è sempre più importante. Ma Mercedes vuol dire anche, e soprattutto, alta tecnologia e innovazione, che è sempre stata una cifra distintiva dei modelli top di gamma. La nuova Classe S Coupé non fa eccezione e porta al debutto il sistema Magic Body Control, una prima a livello mondiale che, nella percorrenza delle curve a velocità comprese tra 30 e 180 km/h inclina l'auto verso l'interno fino a 2,5 gradi, per ridurre l'accelerazione laterale che investe i passeggeri. Il sistema monitora le curve in anticipo grazie alla telecamera stereoscopica sul parabrezza e programma la variazione dell'assetto con 15 metri di anticipo.

INTELLIGENT DRIVE – La Classe S Coupé riprende dalla berlina tutto il pacchetto Intelligent Drive, che include i sistemi Pre-Safe Plus per il riconoscimento dei pedoni, il Distronic Plus con funzione Stop&Go che regola la velocità dell'auto secondo i veicoli che precedono, il Collision Prevention Assist Plus (frenata automatica di emergenza a partire da 105 km/h) e il NightView Plus abbinato agli abbaglianti attivi. A richiesta è disponibile l'head-up display, che proietta nel campo visivo del guidatore un'immagine virtuale di circa 21 x 7 centimetri, che sembra fluttuare a circa due metri di distanza sopra il cofano motore. La risoluzione è di oltre 60 pixel per grado di angolo di visuale e un sensore ottico adegua automaticamente la luminosità alle condizioni esterne. Inizialmente, la Mercedes Classe S Coupé sarà disponibile solo nella versione S 500, spinta da un 4.7 V8 biturbo con 455 CV, 700 Nm e la trazione posteriore. In futuro arriveranno sicuramente altre versioni, comprese quelle marchiate AMG.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi auto 2020: -7,4% per assicurazione, carburante e bollo in Italia

Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

FCA – PSA: perché l’Antitrust UE darà l’ok alla fusione