Mercedes-Benz EQC: tutti i sistemi di sicurezza del SUV elettrico

Mercedes rivela in anteprima i sistemi di sicurezza attiva e passiva della EQC per proteggere i passeggeri e la batteria in caso d’incidente

Mercedes-Benz EQC: tutti i sistemi di sicurezza del SUV elettrico
Mercedes-Benz punta i riflettori sulla sicurezza del suo nuovo SUV elettrico EQC. Tanti i sistemi presenti a bordo di natura attiva e passiva. L'intera auto è stata sottoposta a rigidi crash test presso il centro prove di Accumotive in Germania che ahnno simulato un impatto in fase di ricarica. La vettura procede ad isolare le batterie rispetto al resto del veicolo ed evita dispersioni di energia pericolose per passeggeri e soccorritori. L'auto è anche in grado di allertare il centro operativo Mercedes-Benz nel caso in cui si verifichi un incidente potendo così agevolare l'arrivo dei soccorsi. Non manca l'utile Rescue app che permette ai soccorritori, tramite la scansione di specifici QR code presenti all'interno dell'auto, di poter avere su smartphone e tablet un'immagine completa di tutte le componenti fondamentali del mezzo per poter operare in massima sicurezza.

ELETTRICA A TUTTO TONDO

Il nuovo EQC è il primo SUV completamente elettrico di Mercedes-Benz e promette di dare battaglia alle rivali Audi e-tron e Tesla Model X anche in fatto di sicurezza (Leggi tutti i dettagli sulla nuova e-tron). Oltre al consueto, ampio programma di crash test, il marchio ha proceduto a rigorosi controlli sugli standard di sicurezza delle batterie e di tutti i componenti che trasportano corrente elettrica ad alto voltaggio. La sicurezza in caso di incidente è stata convalidata presso il centro tecnologico Mercedes-Benz per la sicurezza dei veicoli (TFS). Qui tutti i veicoli, compresi i prototipi, sono stati testati in condizioni severe. Nel caso dell'elettrica EQC un nuovo telaio ausiliario circonda i componenti essenziali situati nella sezione anteriore dell'auto. La batteria, inoltre, è circondata da un telaio robusto con una struttura di sostegno a prova di impatto. Specifici elementi deformabili collocati tra il telaio e la batteria sono in grado di assorbire forze ulteriori in caso di impatto laterale grave. Una protezione della batteria nella parte anteriore è in grado di impedire che il pacco batterie possa essere perforato da oggetti estranei.

SICUREZZA COMPLETA

Il sistema ad alta tensione che alimenta la vettura si spegne automaticamente in caso di incidente. In questo caso la corrente al di fuori della batteria si riduce al di sotto del limite di sicurezza in un tempo molto breve (Le elettriche costeranno meno dei benzina dal 2030?). Dinamica simile vede il processo di carica automaticamente ridotto se viene rilevato un impatto quando si è fermi in una stazione di ricarica rapida. Ci sono anche degli specifici punti arresto in cui soccorritori possono disattivare manualmente il sistema ad alta tensione in caso di necessità. La sicurezza in caso di impatto è stata testata anche nel centro di sviluppo di Deutsche Accumotive. I test hanno previsto una verifica sul comportamento della batteria in caso di impatto, surriscaldamento e sovraccarico. L'auto è provvista anche di specifici sistemi di ritenuta per gli occupanti in caso di incidente. Le cinture di sicurezza sono a tre punti con pretensionatori e limitatori di forza per tutti gli occupanti sia anteriori che posteriori.

NUMEROSE DOTAZIONI

Non mancano le "tradizionali" dotazioni di sicurezza che includono airbag a protezione della testa del conducente, del passeggero anteriore e dei passeggeri sui sedili posteriori. Ci sono anche airbag per torace, bacino per l'impatto laterale sia anteriori che posteriori e per il ginocchio sinistro del conducente. Numerose misure aiutano a garantire l'ottimale soccorso degli occupanti anche in caso si collisione grave. Non appena viene attivato un sistema di protezione (ad esempio tendicinghia e airbag), il SUV EQC effettua, automaticamente o su comando, una chiamata di emergenza o di servizio in caso di guasto tecnico. Nel caso di attivazione automatica della chiamata di emergenza per notificare ai soccorsi la posizione e la relativa situazione di emergenza. Uno specifico adesivo di soccorso fornisce, inoltre, un collegamento diretto alla "scheda virtuale di salvataggio" del veicolo. In seguito a un incidente, i soccorritori possono eseguire la scansione del codice QR con uno smartphone o tablet PC avendo a portata di mano tutte le informazioni salienti sul veicolo coinvolto. L'app Rescue Assist di Mercedes-Benzf ornisce anche viste tridimensionali dell'auto anche offline nel caso in cui non ci sia una rete mobile disponibile.
 

Pubblicato in Auto elettriche il 12 Dicembre 2018 | Autore: Redazione


Commenti

Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri