2 commenti

Paoblog
10:04, 2 ottobre 2012

Si legge di tutto, quando si parla della crisi del comparto auto, dalla carenza di nuovi modelli per alcune Case, di incentivi, di costo di benzina ed assicurazione, che sono sicuramente dei deterrenti, tanto più per famiglie in crisi, ma ci si dimentica di dire un paio di cose…

Innanzitutto più di una macchina alla volta non possiamo guidare ovvero il mercato è saturo.

In seconda battuta, non abbiamo soldi. Mi piacerebbe poter cambiare la mia Toyota diesel Euro 3 del 2004 (e 150.000 km), ma in momenti come questi è molto meglio non spendere se è possibile farne a meno. Se, toccando ferro, cedesse domani, va da sè che dovrei per forza di cose pensare al da farsi, che l'auto mi serve, ma sennò…aspetto.

roberto
19:21, 8 ottobre 2012

benzina più cara d'europa , bolli più che doppi al resto dell'europa ,assicurazioni quasi doppie , trasferimenti di proprietà fino a dieci volte più alti che nel resto dell'europa, revisioni, pedaggi autostradali ai massimi e in alcuni casi con importi superiori al 1000% rispetto a molti stati vi domandate ancora perchè il mercato delle auto è in crisi?