Lunardi e la sicurezza stradale, ora inizia la vera crociata

Molti sono stati i provvedimenti del governo in materia di sicurezza stradale hanno dato sicuramente un notevole contributo in favore della sicurezza stradale ma non dobbiamo fermaci: occorre una...

25 gennaio 2005 - 8:37

Molti sono stati i provvedimenti del governo in materia di sicurezza stradale hanno dato sicuramente un notevole contributo in favore della sicurezza stradale ma non dobbiamo fermaci: occorre una mobilitazione generale, una vera e propria “crociata”. Queste le parole del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Lunardi, in conferenza stampa che si e' tenuta ieri al termine di un incontro con “i rappresentanti di tutte le categorie che vivono nel mondo della mobilita'”.

“Ho voluto chiamare a raccolta – ha detto il Ministro – tutte le categorie che girano intorno al mondo delle due e delle quattro ruote sul tema della sicurezza stradale. Li ho invitati a partecipare ad una vera e propria crociata perche' il governo ha fatto la sua parte e ha varato una serie di interventi normativi che hanno dato ottimi risultati in termini di riduzione di incidentalita': -15% degli incidenti, -18,8% dei morti, 17,9% in meno dei feriti, dato a luglio 2004.

Ma tutto cio' non e' sufficiente e d'altronde – ha proseguito il ministro – non esistono norme per impedire situazioni come gli incidenti del sabato sera. Per questo, oltre alle norme, bisogna agire sulla coscenza delle persone e in primo luogo delle famiglie: dobbiamo iniziare un processo di formazione culturale a cominciare dalla scuola dove, insieme con il ministro Letizia Moratti, abbiamo intrapreso una serie di iniziative. Voglio citare il progetto “Icaro” e 14 mila corsi frequentati da oltre 500.000 studenti.

Basti pensare che sono stati rilasciati 582.647 patentini per ciclomotori su 851.000 esami”.

Fonte: CCISS

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021

Sciopero 25 febbraio 2022 metro bus

Fermata autobus: regole per veicoli e pedoni