Lotus Cars Usa richiama Elise ed Exige per perdite d'olio

La casa britannica è costretta a risanare qualche migliaio di vetture: una perdita d'olio lubrificante può provocare incidenti e incendi

5 novembre 2011 - 17:04

Lotus Cars of Usa, la filiale americana della casa inglese di proprietà della malese Proton, sta per dare inizio alle operazione di richiamo tecnico per le sue sportive Elise ed Exige. Il richiamo riguarderà 5.037 esemplari prodotti dal 1° giugno 2004 al 30 novembre 2006.

ZAMPILLI PERICOLOSI – Il problema rilevato nelle vetture consiste nel possibile distacco dalla sua sede di una porzione di tubazione del circuito di raffreddamento dell'olio lubrificante. Qualora l'evento si verifichi, lo zampillo d'olio può depositarsi su un pneumatico rendendo pericolosissima la guida della vettura oppure inondare il vano motore, dove il liquido potrebbe prendere improvvisamente fuoco a causa delle alte temperature e generare incendi.

IL RICHIAMO È IMMINENTE – Per scongiurare questo pericolo (e per ottemperare all'obbligo d'intervento stabilito dal severo Nhtsa americano), Lotus ha disposto il controllo in officina e la riparazione gratuita delle vetture per le quali l'intervento dovesse rivelarsi necessario. Tuttavia, la casa non ha ancora indicato una data d'inizio precisa per l'invio delle comunicazioni di avvertimenti ai clienti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP