Litigate per il clima a bordo? Eccovi la soluzione

La recensione del primo sistema al mondo per il controllo individuale del clima a bordo

21 maggio 2012 - 7:00

Diciamoci la verità, quanti di noi non hanno mai “litigato” con gli altri passeggeri per la regolazione della temperatura? Troppo calda in inverno, troppo fredda d'estate, ventilazione troppo forte, ecc… Insomma, un viaggio tranquillo può rivelarsi una vera odissea! Da oggi, però, c'è una soluzione anche a questo fastidioso inconveniente. Arriva dal Giappone (patria dell'elettronica, ma anche dei migliori sistemi di climatizzazione al mondo) ed è sviluppata da Denso, multinazionale leader del settore automotive. 

L'IDEA – Il sistema messo a punto nel quartier generale di Kariya permette di riscaldare/raffreddare separatamente ben tre distinte zone dell'abitacolo: la sola zona guidatore, quella del passeggero anteriore e i sedili posteriori. Qualcuno, però, potrebbe pensare: “Già, un'ottima idea, peccato per il consumo…” E invece no. Stando alle dichiarazioni di Akio Shikamura, senior executive director di DENSO: “Quando viene usato il climatizzatore per la sola zona guidatore, il sistema A/C può risparmiare fino al 20% di energia all'anno se paragonato ai modelli tradizionali, cosa che contribuisce alla riduzione dei consumi della vettura.” Niente male.

CARATTERISTICHE – A causa del ridotto spazio dell'alloggiamento all'interno del modulo plancia, era essenziale che il nuovo congegno avesse lo stesso ingombro di quello convenzionale. Cosciente di questa limitazione, DENSO ha sviluppato una nuova struttura interna per l'unita HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento). Per permettere il controllo separato del clima di ogni singola area, si è fatto ricorso alla divisione della struttura interna in 5 compartimenti con ognuno di questi collegato a bocchette di ventilazione specifiche:

  1. plancia lato guida e parabrezza lato guida;
  2. zona gambe guidatore;
  3. plancia lato passeggero e parabrezza passeggero;
  4. zona gambe passeggero;
  5. sedili posteriori. 

COME FUNZIONA – Quando il sistema A/C funziona in modalità riscaldamento, esso utilizza una grande quantità d'aria esterna a basso contenuto di umidità per ventilare l'abitacolo e per prevenire l'appannamento del parabrezza. Con il sistema convenzionale, la stessa quantità d'aria dell'abitacolo veniva dissipata all'esterno. Il nuovo dispositivo DENSO, invece, usa l'aria esterna unicamente per le bocchette posizionate sulla plancia di fronte al guidatore e al passeggero e per quelle del parabrezza. Il risultato è una quantità d'aria calda dissipata verso l'esterno pari alla metà rispetto ad un sistema convenzionale, riducendo, di conseguenza, la quantità di energia necessaria per il funzionamento del sistema stesso. 

CONCLUSIONI – Un congegno rivoluzionario, capace di coniugare comfort ad altissimi livelli anche in caso di temperature estreme (grazie a numerosi test e simulazioni condotti da DENSO nelle più svariate condizioni) a consumi irrisori. Con buona pace di tutti gli occupanti del veicolo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Batteria Telepass scarica o difettosa: come risolvere

Limiti di velocità: perché l’obbligo del sistema ISA sarebbe inefficace

Trasporto passeggino in auto: come fare e i modelli più comodi 2020