[Mazda RX-8] – Luca Ottaviani (con risposta)

6 settembre 2011 - 3:02

Mentre percorrevo un tratto di strada di montagna mi sono incrociato con un’auto che mi ha invaso la carreggiata mandandomi contro il gardrail a circa 60 km/h, purtroppo il gardrail gia’ rovinato di se mi ha fatto da trampolino e l’auto si è ribaltata facendo un giro completo e fermandosi contro un albero, sia io che l’amico portavamo le cinture ma non si è aperto nemmeno un airbag e mi sembra ne abbia 6-8, l’auto l’ho comprata usata ad una concessionaria, mi sta’ venendo il dubbio che l’auto abbia qualche problema cosa pensate?? Grazie

————————————-
Risposta dell’esperto

Dall’unica foto disponibile si può affermare che il tipo di danno subito dalla vettura non giustifica l’attivazione degli airbag.

Più in generale, in caso di capottamento e in assenza di urti significativi (velocità e angolo d’impatto superiori alla soglia di attivazione) nelle zone frontali o laterali, gli airbag non vengono attivati.

Questa informazione è riportata sui manuali di istruzioni/uso e manutenzione di molte vetture. La Mazda XR8 è dotata di 8 airbag (2 frontali a doppio stadio, 2 laterali inseriti negli schienali sedili anteriori, 2 a tendina nei montanti anteriori, 2 a tendina per gli occupanti posteriori).

Gli airbag anteriori lato passeggero sono disattivabili tramite pulsante. La foto non evidenzia urti da impatto significativi nel frontale nè sulla fiancata sx. (la parte dx. non è visibile).

L’eventuale schiacciamento o deformazione del tetto non può provocare l’attivazione degli airbag. I sensori degli stessi sono posizionati sulla traversa anteriore o vicini ad essa ed all’interno del montante centrale per quelli laterali. In alcune vetture vi possono essere anche sensori di peso e di volume.

Bruno Pellegrini

Nota della Redazione

Visto che il guard-rail era già danneggiato chieda i danni all’ente proprietario della strada perchè doveva garantire la sicurezza dell’infrastruttura. Il suo “volo” forse non si sarebbe verificato se il guard-rail fosse stato integro. Pertanto ci sono tutti gli elementi per procedere. Ovviamente non sarà facile testiomoniare lo stato dei luoghi prima dell’incidente….

————————————-
Il lettore ci ha scritto nuovamente e ci ha mandato una foto nuova: “vi mando una foto del laterale finito contro il gardrail, la botta c’è stata se voi dite che nn dovevano aprirsi allora mi chiedo, uno deve farsi male di brutto prima che partano gli airbag, se i laterali sarebbero partiti sicuramente avremmo evitato le ferite con i vetri rotti(frontale,laterale). E cmq stata una bella botta laterale, non capisco…”

————————————-
Nuova replica dell’esperto

La foto lato dx. non sembra evidenziare forti deformazioni da urto sulla fiancata (in particolare in zona sensore d’urto laterale). Il danno frontale lato dx. sembrerebbe più evidente ma abbastanza laterale. Occorre comunque verificare sulla vettura se la decelerazione è stata in gran parte assorbita dal paraurti in materiale plastico e da staffe deformabili oppure vi sono deformazioni da urto ache sulla scocca (traversa e longheroni ad assorbimento prestabilito) e sulla sospensione ant. dx. Solo in presenza di questi ultimi danni si può ipotizzare un urto di entità sufficiente , purchè sia avvenuto entro un cono di max. 30° rispetto all’asse longitudinale del veicolo.

Ho esaminato, nel corso degli anni, varie vetture di marche diverse capottate, con danni simili alla Mazda in questione: anche in quei casi gli airbag non si erano attivati. Inoltre è importante tener presente che ogni modello di auto ha un valore di soglia di attivazione degli airbag diverso. Esso dipende da scelte del costruttore a seguito dei crash test e dal grado di protezione passiva offerta dalla scocca.

E’ quindi normale che una vettura piccola, corta e leggera abbia una soglia di attivazione (controllata dalla centralina airbag e dai sensori di urto) più bassa rispetto ad una vettura di dimensioni, peso e classe superiore.
Sicurauto ed il sottoscritto sono sempre dalla parte dell’utente-consumatore, quindi si sforzano di fornire suggerimenti utili ai lettori e una informazione obiettiva ed indipendente, basata sulla esperienza diretta e sulla casistica acquisita.

Bruno Pellegrini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero benzinai 14 dicembre

Benzina 100 Ottani: serve davvero?

Revisione auto: come avviene davvero e perché non aiuta la sicurezza

controlli sulla carrozzeria

Costi riparazione paraurti auto: l’evoluzione di un componente divenuto caro