Le cartelle di riscossione delle multe al codice della strada li recupero solo se notificate entro d

Aldo IndiniLa legge finanziaria 2008 richiama la Legge 24 novembre 2997, n, 244 che con art 1 - Disposizioni in materia di riscossioni - comma 153 - riporta le novità sulla riscossione delle multe...

29 Novembre 2008 - 09:11

Aldo Indini

La legge finanziaria 2008 richiama la Legge 24 novembre 2997, n, 244 che con art 1 – Disposizioni in materia di riscossioni – comma 153 – riporta le novità sulla riscossione delle multe inerenti il codice della strada. La norma recita testualmente:

All'articolo 3 del D.Lgs n.203 n. 203/2005, dopo il comma 35 è inserito il seguente comma 3 bis – A decorrere dal 1° gennaio 2008, gli agenti della riscossione non possono svolgere attività finalizzate al recupero di somme, di spettanza comunale, iscritti nei ruoli relativi a sanzioni amministrative per violazione al codice della strada (D.Lgs. 30/04/1992, n. 285) per i quali alla data dell'acquisizione (questa la data in cui la Riscossione Spa acquista le quote della ex concessionaria del servizio riscossione) di cui al comma 7 (dell’art.3, D.L. 203/2005), la cartella di pagamento non era stata notificata entro due anni dalla consegna del ruolo.

A chiarimento della norma viene riportato nei commenti che, per le cartelle di pagamento, notificate dagli ex concessionari oltre 2 anni dalla consegna del ruolo, non può essere svolta attività di recupero da parte dei nuovi agenti della riscossione; in altre parole, dal 1° gennaio 2008, gli agenti della riscossione possono svolgere la suddetta attività di recupero esclusivamente se la cartella di pagamento è stata notificata entro 2 anni dalla consegna del ruolo.

Ciò, ovviamente, produrrà certamente un danno per le casse del comune, ma la disposizione nulla dice su chi dovrà pagare il danno provocato dai ritardi nella procedura.

Geom. Aldo Indini – Ex Perito del Traffico del Comune di Brindisi

Fonte

Commenta con la tua opinione

X