Latina – Al via la 'Settimana della sicurezza stradale'

Prevenire gli incidenti stradali migliorando l'informazione e aumentando la formazione. E' l'obiettivo di un'iniziativa realizzata in stretta collaborazione tra Confindustria Latina e la

5 giugno 2010 - 9:34

Lunedì 7 giugno ore 9,00 il Convegno che aprirà l'evento.

Prevenire gli incidenti stradali migliorando l'informazione e aumentando la formazione. E' l'obiettivo di un'iniziativa realizzata in stretta collaborazione tra Confindustria Latina e la Prefettura di Latina dal titolo “Settimana della Sicurezza Stradale” che è stata presentata giovedì 3 giugno nella Sala Giunta di Confindustria Latina in via Montesanto 8 dal Prefetto di Latina, Antonio D'Acunto e dal Presidente degli Industriali, Fabio Mazzenga.

“Una lodevole iniziativa – ha sottolineato il Prefetto D'Acunto – Da quando mi sono insediato ho posto tra le priorità del mio incarico gli interventi sulla sicurezza stradale. Il numero degli incidenti che si verificano sulle strade della provincia di Latina ci preoccupa, ciò è dovuto in parte alla rete stradale, in parte ai comportamenti. Vorrei – ha concluso D'Acunto – che le persone acquisissero un'etica del rispetto delle regole in fatto di guida”.

“Di intesa con la Prefettura di Latina – ha commentato il presidente Mazzenga – abbiamo voluto realizzare questo intervento nel sociale per dare il nostro contributo alla sensibilizzazione su un tema tanto importante, che riguarda tutti, e dunque anche le numerose aziende di questa provincia. Il fenomeno degli incidenti stradali sul nostro territorio si presenta con numeri particolarmente preoccupanti, sia in termini di frequenza che di gravità. Per combatterlo occorre la collaborazione sinergica di tutti, ed è necessario mettere in campo ogni strumento a disposizione, soprattutto sensibilizzare i cittadini a tenere comportamenti corretti”.

L'iniziativa prenderà il via lunedì 7 giugno con un articolato convegno sul tema “Incidenti Stradali: rischi, infortuni e prevenzione” (ore 9,00, Sala Convegni di Confindustria Latina in via Montesanto 9) al quale parteciperanno enti e istituzioni, per fare il punto sul fenomeno degli incidenti stradali, con particolare riguardo a quelli che avvengono sul luogo di lavoro, e sulle possibili attività di prevenzione.
La Settimana della Sicurezza proseguirà, poi, con quattro giornate dedicate alla formazione, curate da Assoservizi Pontina in collaborazione con gli esperti di “Guidare Pilotare spa”, la prima scuola di guida sicura in Italia. La conclusione dell'evento è affidata al Safety First, una due giorni (sabato 12 e domenica 13 giugno in Piazza del Popolo a Latina) dedicate a diffondere tra i più giovani e in generale, tra i cittadini, la cultura del rispetto delle regole e della sicurezza sul lavoro e stradale. Per il Safety First, realizzato grazie all'iniziativa dello Studio Sbocchi con il patrocinio del Comune di Latina, piazza del Popolo, chiusa al traffico, si trasformerà in un circuito “protetto”, per dimostrazioni tecnico-pratiche di guida sicura.

“L'interesse verso questa problematica discende immediatamente dalla lettura dei dati infortunistici che interessano la nostra Provincia – spiega il Direttore Generale di Confindustria Latina, Sergio Viceconte – Dai quali emerge,con chiarezza, la portata del fenomeno in termini di frequenza e gravità”.

I dati ci descrivono una situazione pesante: 87 persone hanno perso la vita in incidenti stradali nel 2009, 30 sono decedute per la stessa ragione nel primo quadrimestre del 2010 (i dati sono aggiornati al 30 aprile).

“Va considerato, inoltre, che per molte persone la strada rappresenta anche il “luogo di lavoro” e l'automezzo una “attrezzatura” a supporto dell'attività professionale. In ragione di ciò, la sicurezza stradale diviene una problematica che deve interessare in particolar modo anche le aziende e i prestatori di lavoro – ha ripreso Viceconte – Infatti, gli incidenti stradali in Italia sono la principale causa di morte per i lavoratori, come si evince dai dati forniti dall'INAIL per l'anno 2007 e 2008. In quest'ultimo anno, su 1.120 infortuni mortali registrati, il 54,5% (pari a 611 vittime) è da attribuirsi ai sinistri sulle strade. Nel dettaglio, 335 decessi (il 29,9%) si sono verificati durante lo svolgimento delle mansioni lavorative e 276 (il 24,6%) sono da attribuire al percorso casa/lavoro”.

fonte – provincialatina.tv

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi auto 2020: -7,4% per assicurazione, carburante e bollo in Italia

Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

FCA – PSA: perché l’Antitrust UE darà l’ok alla fusione