L'asfalto diventa luminoso: il progetto parte dall'Olanda

Nei Paesi Bassi è partito un progetto per rendere le strade più sicure con strisce che brillano al buio. Ottima idea non priva di rischi

1 luglio 2014 - 9:00

Da circa due mesi al calare del sole un tratto di autostrada nei pressi di Amsterdam dà spettacolo illuminando la carreggiata senza l'uso di energia elettrica. E' l'intuizione dell'artista Daan Roosegaarde che partecipa al progetto pilota avviato nei Paesi Bassi per rendere le strade sicure anche dove non c'è illuminazione artificiale o dove la gestione della rete stradale ha bisogno di tagliare i costi. L'idea ha subito fatto scintille anche se pare che alcuni automobilisti abbiano frainteso il senso dell'opera infrastrutturale, spegnendo i fari per ammirare il bagliore della strada.

BUONA LA PRIMA – Non è raro ritrovarsi a guidare di notte su strade in cattive condizioni per lo più senza un barlume di luce  che aiuti a capire l'andamento del percorso, oltre i fari dell'auto. Un problema che in condizioni meteo avverse si amplifica notevolmente e provoca incidenti stradali; ecco perché in Olanda è partito il progetto pilota su un tratto di 500 metri dell'autostrada N329, 100 chilometri a sud-est di Amsterdam. L'idea di rendere l'asfalto luminescente è scattata nella testa dell'artista Daan Roosegaarde pensando alle meduse, così è iniziata la sperimentazione della vernice foto luminescente applicata all'asfalto con l'azienda olandese Heijmans. “Ero sorpreso del fatto  che si spendono miliardi per la progettazione e l'innovazione delle automobili, ma lo stesso non avviene per le strade”, avrebbe dichiarato Roosegaarde. Il progetto ha raccolto subito l'approvazione del Ministro delle Infrastrutture olandese Melanie Schultz Haegen, ma dopo la sua applicazione la vernice fluorescente rischia di avere risvolti negativi per il comportamento incosciente di alcuni automobilisti.

COSA GLI AUTOMOBILISTI NON DEVONO FARE – La vernice a base di fosforo applicata ai margini della carreggiata cattura energia solare sufficiente durante il giorno per illuminare per 8 ore la strada di notte. Ma il progetto, che punta a rendere le strade più sicure e tagliare i costi dell'illuminazione pubblica, rischia di morire sul nascere. Pare infatti che diversi automobilisti abbiano colto solo il senso artistico dell'innovazione, spegnendo i fari di notte per ammirare le linee di demarcazione fluorescenti. Un gesto che, oltre a contravvenire al codice della strada, vanifica lo scopo di rendere più sicure le strade olandesi. In seconda analisi, poi, ci sarebbero anche le perplessità sull'utilità della vernice nei periodi dell'anno in cui le ore di luce sono minori. Intanto però l'azienda Heijmans, che guida il progetto con l'artista Roosegaarde, ha fatto sapere che sta già sperimentando una nuova vernice più efficace della precedente.

L'ASFALTO CHE AVVERTE DEI PERICOLI – Daan  Roosegaarde non è nuovo ad idee singolari; recentemente ha realizzato, nell'ambito di un progetto di sostenibilità ambientale, una pista da ballo interamente illuminata con l'energia elettrica prodotta muovendo i piedi sulle piastrelle. Sfruttare la tecnologia per rendere le strade intelligenti e sicure è ciò che riesce meglio all'artista e innovatore olandese. Infatti, è in fase sperimentale anche una vernice termosensibile da applicare all'asfalto che mostra ai guidatori un fiocco di neve per informarli che la strada potrebbe essere ghiacciata, invitandoli a rallentare.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus Lombardia Milano

Cellulare alla guida: nuove sanzioni allo studio

Incentivi auto

Incentivi auto: nel decreto Agosto altri 500 milioni?

Si può vendere un'auto priva di revisione

Revisione auto truccata: quali sono i controlli che si riescono a evitare?