Questo sito contribuisce alla audience de

Land Rover: l’auto invisibile? Esiste davvero

Land Rover ha presentato una tecnologia virtuale che rende l’auto invisibile agli occhi del guidatore mostrandogli cosa c’è davanti al paraurti

Land Rover: l’auto invisibile? Esiste davvero
Non si tratta della tecnologia Stealth che rende gli aerei invisibili ai radar ma chi guiderà la prossima generazione dei SUV di lusso del gruppo Jaguar-Land Rover avrà davvero l'impressione che l'auto sia fatta di vetro. L'effetto che sembra provenire direttamente dal set della saga di Harry Potter è in realtà il frutto della virtualizzazione di immagini riprese da alcune telecamere e proiettate sul parabrezza. In questo modo, assicurano i tecnici inglesi, il guidatore potrà avere un controllo più sicuro e confortevole dell'auto sia su terreni off-road accidentati sia quando manovra l'imponente fuoristrada di lusso in città.

ASSISTENTE ALLA VISIBILITA' DI GUIDA

La tecnologia che rende l'auto virtualmente invisibile è stata soprannominata dal Gruppo inglese Transparent Bonnet (cofano trasparente) e fa parte delle soluzioni innovative che Jaguar-Land Rover presenterà al prossimo Motor Show di New York dal 16 aprile 2014 sul concept Discovery Vision. Il sistema dovrebbe consentire al guidatore di avere una visuale digitale del terreno antistante il veicolo rendendo il frontale  "virtualmente" invisibile, da lì l'originale soprannome. Le immagini catturate dalle telecamere situate nella griglia vengono inviate all Head-up Display, ricreando una vista del terreno attraverso  il cofano ed il vano motore. Gli ostacoli che su questi bestioni a quattro ruote motrici non si riescono a vedere per l'altezza del muso, in questo modo sarebbero sotto controllo, come se il guidatore manovrasse il volante seduto sul cofano anteriore.

DOVE SONO LE RUOTE?

Le telecamere installate davanti al paraurti ampliano notevolmente la visibilità di guida e permettono di controllare non solo il fondo stradale davanti, quindi la presenza di guadi, buche, tronchi o sassi, ma anche la direzione delle ruote nelle manovre più difficili. Guidando un mezzo di 5 metri di lunghezza che pesa più di 2500 chilogrammi potrà rivelarsi particolarmente utile nel fuoristrada quanto nelle manovre di parcheggio cittadine. "Man mano che i nostri veicoli si arricchiranno di capacità e autonomia in off-road, ci assicureremo che il guidatore possa far avanzare il proprio veicolo su qualsiasi terreno e con la massima fiducia"  ha affermato Wolfgang Epple, Director of Research and Technology di Jaguar-Land Rover. "Stiamo sviluppando nuove tecnologie, incluso il Transparent Bonnet, che, grazie alla realtà aumentata, supportino il guidatore in ogni condizione, dalla più difficile rotta in fuoristrada ai confini angusti dei parcheggi metropolitani"  ha concluso Epple.

Pubblicato in Attualità il 14 Aprile 2014 | Autore: Donato D'Ambrosi


Commenti


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri