Lampeggiare costa caro, se ti scoprono

Controlli a tappeto da parte della polizia municipale, oggi, in occasione del blocco del traffico automobilistico. Saranno presenti sulle principali vie di accesso e nei quartieri cittadini....

6 febbraio 2007 - 10:50

Controlli a tappeto da parte della polizia municipale, oggi, in occasione del blocco del traffico automobilistico. Saranno presenti sulle principali vie di accesso e nei quartieri cittadini. Attenzione, però, a non segnalare la loro presenza agli automobilisti che si dovessero incrociare, con le luci lampeggianti. Si rischian multe salate. Questo comportamento, infatti, è vietato dal codice della strada, che prevede una sanzione da 36 a 148 euro e la decurtazione di un punto dalla patente.

L'utilizzo intermittente dei fari abbaglianti è infatti consentito solo per motivi di sicurezza stradale, ad esempio di notte per segnalare al veicolo che precede l'intenzione di sorpassare. È autorizzato anche per avvertire della presenza di incidenti o per evitarne. Ad esempio per segnalare la propria presenza ad un conducente che sta iniziando manovre stradali.

Una decina di conducenti sono stati fermati per questo motivo nell'ultima settimana. Agli agenti hanno tentato di giustificarsi, accampando scuse poco plausibili, come il malfunzionamento dei comandi. Avvisare della presenza di una pattuglia della polizia, anche locale, fanno sapere al Comando di via del Pontiere, può compromettere l'attività di controllo sul territorio. A beneficiare della segnalazione, infatti, potrebbe essere qualcuno che sta compiendo illeciti, magari anche gravi, e che potrebbe, quindi, decidere di cambiare strada.

Con questi comportamenti, si sottolinea al Comando della polizia municipale che ha accentuato i controlli su questi comportamenti illeciti, diminuisce la probabilità di intercettare chi decide di non rispettare le regole, non solo quelle del codice della strada.

A partire da domani e per tutta la settimana, intanto, la polizia municipale effettuerà controlli sulla velocità in via Mantovana, via Santa Teresa, via Gardesane, via San Giacomo, viale delle Nazioni e, in particolare, su via Galvani. I residenti hanno infatti più volte segnalato velocità pericolose da parte dei conducenti in transito: automobilisti, ma soprattutto motociclisti.
Autovelox e telelaser saranno puntati su zone nelle quali spesso si spinge un po' troppo sull'acceleratore, malgrado i limiti di velocità di 50 o 60 chilometri orari. In questo modo si mira ad aumentare la sicurezza stradale, legata al rispetto delle norme della circolazione.

http://www.lautoaffare.it/nqcontent.cfm?a_id=11369

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Passo carrabile

Voltura passo carrabile: come si richiede

Test Gomme Invernali 2020: 2 bocciati per lacune su asciutto

Auto incastrata in una strada stretta

Auto incastrata in una strada stretta: chi paga i danni?