La plancia si libera dell'airbag. Il nuovo sistema TRW

Un nuovo tipo di airbag per il passeggero è in sviluppo in casa TRW. Si apre dal tetto e libera la plancia, per la gioia dei designer

9 ottobre 2012 - 12:00

Fin dalla sua nascita l'airbag del passeggero è sempre stato posizionato sulla plancia portastrumenti. I tecnici TRW stanno sperimentando un nuovo dispositivo airbag posizionato sul bordo superiore del parabrezza, che si gonfia verso il basso andando a sostituire il classico airbag del passeggero.

DESIGNER FELICI – Con l'eliminazione del modulo dell'airbag sulla plancia saranno possibili nuove soluzioni per la zona davanti al passeggero. Nuovi vani porta oggetti oppure una nuova integrazione dei sistemi multimediali di bordo, i designer saranno liberi di creare nuove soluzioni senza alcun vincolo, visto che il sacco sarà posizionato sulla traversa superiore del parabrezza. Enormi vantaggi anche per quanto riguarderà le omologazioni, in quanto si potranno disegnare diverse soluzioni della stessa plancia per ogni singolo modello, senza i vincoli delle diverse omologazioni di plance con l'airbag classico integrato, che con la nuova soluzione TRW sarà una componente indipendente fissato sul tetto.

RIPRISTINI ECONOMICI – Con la nuova soluzione TRW anche il ripristino del sistema airbag sarà meno onerosa. Sono sempre più le auto con lo sportellino dell'airbag del passeggero “invisibile”, che in caso di attivazione squarcia letteralmente la plastica della plancia, prevedendo la sostituzione integrale della plancia portastrumenti, con costi notevoli. Il nuovo sistema prevede solamente la sostituzione del piccolo modulo, con costi nettamente inferiori. Anche il parabrezza è a meno rischio di rottura, in quanto non subisce il colpo diretto durante il gonfiaggio del sacco. L'espansione del pallone nel nuovo airbag TRW è parallela al parabrezza.

FUNZIONAMENTO OTTIMIZZATO – Un altro grande vantaggio dell'airbag sul tetto è la geometria di gonfiaggio dell'airbag. Capita spesso che le persone di bassa statura o sedute in posizione avanzata siano colpite dal pallone prima del completo gonfiaggio. La nuova soluzione invece si gonfia in avanti, poi verso il passeggero, ma con una velocità nell'ultima fase molto limitata rispetto al classico airbag. Nonostante ciò il tempo di gonfiaggio dell'airbag sul tetto è perfettamente identico a quello dell'airbag sulla plancia. Il posizionamento e il peso dell'airbag sul tetto non influirà sulla dinamica del mezzo, nè sul suo baricentro, in quanto il piccolo modulo dell'airbag pesa solamente 2 kg.

OMOLOGAZIONI – Al momento sono stati effettuati solamente degli studi preliminari su prototipi da TRW in collaborazione con alcune Case automobilistiche. Nei test effettuati sulla slitta (simulando un incidente su un prototipo di abitacolo, senza effettuare il crash test sull'intera automobile) hanno dimostrato il superamento dei test per l'omologazione europea e eccellenti risultati con i parametri Euro NCAP. Anche i test su slitta per le omologazioni statunitensi hanno dato risultati incoraggianti, specialmente per i test su passeggeri non cinturati.

L'airbag del passeggero sul tetto secondo TRW è nelle fasi finali di sperimentazione. Ora tocca alle Case automobilistiche decidere sulla sua effettiva introduzione sul mercato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tergicristalli auto: come rimetterli in sesto e prepararli all’inverno

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”