La nuova Ford Mondeo arriva a fine anno

L'ammiraglia di casa Ford cambia già nella piattaforma, ma adotta che nuovi motori e un inedito sistema di riconoscimento dei pedoni

26 settembre 2014 - 17:51

Mondeo è una delle line-up più importanti di Ford, se non per i numeri, che sono sicuramente più piccoli di quelli della Focus o della Fiesta, quantomeno per l'immagine, che da ventuno anni è quella di ammiraglia della gamma europea. In questa nuova versione, che verrà lanciata entro la fine dell'anno, ci sono novità importanti, come l'inedita tecnologia Pedestrian Detection integrata nel sistema Pre-Collision Assist e permette di ridurre sostanzialmente il rischio di investire i pedoni.

ARRIVA LA IBRIDA – Con l'arrivo della gamma 2015, che riguarda sia la versione berlina che la station wagon, la Mondeo si arricchisce di una nuova versione ibrida, spinta da un powertrain composto da un 2 litri benzina quattro cilindri e da due unità elettriche alimentate da una batteria al litio da 1,4 kWh. Le prestazioni di questa versione non sono ancora state dichiarate, eccetto che per le emissioni di CO2 che saranno contenute in 99 g/km di CO2. Tra le motorizzazioni tradizionali spiccano, invece, il 1.0 EcoBoost da 125 CV e il nuovo 2.0 TDCi da 215 CV e 450 Nm, con doppio turbocompressore; ci sarà anche un 1.6 Econetic da 94 g/km di CO2. Dal punto di vista tecnico, la Mondeo ha abbandonato la vecchia piattaforma EUCD (sviluppata con Volvo) per adottare la nuova CD, che è più rigida del 10%. Al debutto anche la nuova sospensione posteriore Integral Link.

PEDESTRIAN DETECTION – Il sistema Pedestrian Detection si avvale di specifici sensori radar appositamente progettati per individuare le persone di fronte all'auto grazie a una tecnologia di riconoscimento delle sagome umane. Una volta rilevata la presenza di un ostacolo, la sua rappresentazione digitale viene confrontata in tempo reale con un complesso database di forme e modelli. Il sistema coniuga i segnali ricavati tramite tecnologie sia ottiche che radar, e l'identificazione dei pedoni avviene fino a 200 metri di distanza. Quando il sistema identifica la presenza di un pedone di fronte all'auto e calcola che una collisione è potenzialmente imminente, il guidatore viene allertato con un avviso acustico e visivo. In assenza di reazione, il sistema pre-carica i freni per prepararsi a una frenata d'emergenza e, qualora il guidatore continui a non reagire alla situazione, esegue automaticamente la frenata riducendo la velocità dell'auto fino ad arrestarla.

ASSISTENZA ALLA GUIDA – La tecnologia radar è utilizzata anche dal nuovo sistema di indicazione visiva della distanza (Distance Indication) e dal controllo adattivo della velocità di crociera (Adaptive Cruise Control). Il primo visualizza nel pannello una rappresentazione immediata e intuitiva della distanza di sicurezza e del distacco dal veicolo che precede, mentre il secondo permette di mantenere automaticamente la distanza di sicurezza impostata. La nuova Ford Mondeo è dotata anche del sistema di frenata automatica in città (Active City Stop), attivo fino a 40 km/h, del sistema di mantenimento della corsia di marcia (Lane Keeping Aid) e del riconoscimento dei segnali stradali (Traffic Sign Recognition).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici HL per auto elettriche: cosa cambia

Quando è obbligatorio accendere i fari di giorno?

Smart Road: il 64% degli automobilisti è preoccupato in UK