1 Commento

ITALO
15:59, 26 Novembre 2014

Io opino, molto modestamente, che aldila' delle numerose cifre snocciolate appropriatamente ed in abbondanza saltano agli occhi due dati salienti. 1) la sana presa di coscienza di dovere contribuire a non inquinare e fare ulteriormente surriscaldare il pianeta!!!; 2) che gli strumenti ci sono e per tutti i gusti e le tasche. Anche se, sarebbe da parte dele istituzioni fare delle apposite campagne di promozione dell'uso dei mezzi pubblici e che gli stessi pero' funzionassero a dovere..Vsti e considerati i robusti tagli effettuati negli ultimi dieci anni…Che hanno ridotti i servizi dei pendolari a delle vere e proprie diligenze…Senza orari e strapiene di passeggeri giustamente inferociti!!! La crisi e' crisi per tutti pero', in un paese civile e democratico e impegno imprescindibile garantire i sevizi di pubblico trasporto. Anche perche' nessuno sviluppo e' possibile non garantendo la massima ed economica mobilita' sul territorio nazionale…..L'europa e' poi un altro problema, con tratte di trasporto passeggeri e merci spesso superate inutili e costose…Ai posteri l'ardua sentenza!!!Viaggiare in modo innovativo si ma occerre che lo stato assicuri i presupposti!!!!Altrimenti e' solo demagogia di basso profilo…

X