Italia sommersa di neve: meglio non usare l'auto

Per via del maltempo, la raccomandazione è di limitare gli spostamenti in auto, e comunque usando pneumatici invernali o catene da neve

12 febbraio 2013 - 7:00

Italia nella morsa del gelo: neve e temperature polari, coi fiocchi che hanno iniziato a scendere da lunedì mattina un po' ovunque. La Protezione civile raccomanda di spostarsi in auto solo se necessario ed esclusivamente se muniti di pneumatici invernali o catene da neve, come SicurAUTO.it evidenzia nella guida sulla preparazione dell'auto in caso di freddo e neve.

DALLA SPAZZOLE AL KIT PRONTO SOCCORSO – Per cominciare, non è affatto vero che in inverno le batterie appassiscono e cadono come le foglie, poiché una batteria in ottime condizioni contiene una soluzione di acqua e acido solforico che congela a -80°C, qui spieghiamo perché. Una scarsa cura durante tutto l'anno la costringe, invece, ad affannarsi in inverno, quando è richiesta la maggiore quantità di energia da tergicristallo, sbrinatore, climatizzatore e illuminazione, fino ad esaurirla del tutto. Una ricarica in garage o dall'elettrauto la rimetterà sicuramente in sesto e se proprio dovete sostituire la batteria, approfittatene per acquistarne una di qualità garantita (leggi il test sulle migliori batterie del 2013). Ovviamente, le gomme invernali legate indissolubilmente nei periodi rigidi alla sicurezza stradale di chi guida su strade fredde o innevate (le gomme invernali non servono solo su neve e ghiaccio, come più volte vi abbiamo spiegato). Le gomme termiche sono una spesa importante per chi è costretto dalle ordinanze o vuole guidare in sicurezza durante il periodo freddo, affidandosi ai test sugli pneumatici invernali più aggiornati sceglierete le migliori. Per chi invece abita al mare e vede la neve solo nei fine settimana la scelta più sensata (e sicura) potrebbe essere quella delle catene da neve, montate all'occorrenza sugli pneumatici estivi purché in buono stato e alla giusta pressione. È importante scegliere le giuste catene poiché non tutte le ruote sono catenabili (la nostra guida sulle catene approfondisce l'argomento) e ugualmente importante è il controllo periodico della pressione perché con il freddo le gomme si sgonfiano da sole. Infine, un kit di pronto soccorso non dovrebbe mai mancare tra le cose utili da tenere in auto, con tutto l'occorrente utile anche in caso di una semplice scivolata sul marciapiedi ghiacciato. Dei robusti cavi per la batteria potranno essere utili a soccorrere la vostra auto o di qualche altro automobilista in panne e se decidete di portare con voi le catene, ricordate di proteggere le mani dal freddo con dei guanti quando sarà il momento di montarle (utile anche un cartone da mettere sotto le gambe per isolarsi dal freddo). 

INFORMARSI È PREZIOSO – Vi ricordiamo di non improvvisarvi soccorritori e chiedere subito aiuto ai numeri di emergenza in caso di necessità (Numero unico d'emergenza: 112; Vigili del Fuoco: 115; Guardia di Finanza: 117; Emergenza sanitaria: 118; Corpo forestale: 1515). Notizie sempre aggiornate sono disponibili tramite il C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPHONE), le trasmissioni di Isoradio ed i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai; per l'autostrada A/3 “Salerno Reggio Calabria” è in funzione, per le informazioni sulla viabilità, il numero gratuito 800 290 092. È opportuno tenersi informati circa la situazione in atto sulle autostrade e strade principali, tramite il numero verde dedicato, le radio e Internet. Se invece si viaggia in treno o con altri mezzi pubblici, si consiglia di informarsi preventivamente circa eventuali limitazioni e riduzioni dei servizi. Qualunque sia il mezzo di trasporto usato è bene considerare che per gli spostamenti potrebbero essere necessari tempi superiori alla norma. In città e lungo le strade di qualunque tipo è buona norma parcheggiare le auto in modo da non ostacolare l'azione dei i mezzi spalaneve. Soprattutto a chi abita nelle zone collinari o montane, si ricorda che è possibile che si verifichino alcuni temporanei black-out elettrici.

PREVISIONI: ALTRE NEVICATE – Secondo l'avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso dal Dipartimento della Protezione civile lunedì e valido fino a metà giornata di oggi 12 febbraio, le nevicate – fino a quote di pianura e con apporti al suolo da moderati ad elevati – si sposteranno sul Veneto, Friuli Venezia Giulia e provincia autonoma di Trento. Nevicate sono attese inizialmente al di sopra dei 200-400 metri anche su Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise, con quota neve in rialzo al di sopra degli 800-1000 metri nel pomeriggio e successivo abbassamento fino ai 600-800 metri dalle prime ore di oggi, con apporti al suolo moderati alle quote più alte, deboli altrove. Sulle zone interessate dalle nevicate, particolarmente quelle del Nord Italia, interverrà inoltre, specie nelle ore notturne, fra martedì e mercoledì, il rischio di estese gelate, con conseguente formazione di lastre di ghiaccio al suolo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggiare in autobus è sicuro

Incidenti con autobus -4,5%, nel 2018 calano più degli autocarri

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE