Investe cane e non lo soccorre: multato

A Osimo (Ancona), un automobilista ha investito un cane senza soccorrerlo

28 febbraio 2013 - 6:00

Prima ha falciato con l'auto un cane su via Montefanese a Padiglione, nei pressi del distributore Esso, e poi non s'è fermato per soccorrere l'animale: è successo pochi giorni fa a Osimo (Ancona), verso le due del pomeriggio, ma l'automobilista è stato individuato e sanzionato.

UN TESTIMONE HA VISTO TUTTO – Il guaio per il conducente è che un agente della Polizia municipale di Osimo, appena smontato di turno al lavoro, ha visto tutto, avendo la freddezza di annotare il numero di targa dell'auto in fuga e l'abilità di riconoscere il guidatore. Dopodiché, è ha soccorso il cane e telefonato ai colleghi in servizio al comando di via Molino Mensa per chiedere l'intervento di un veterinario. L'animale, purtroppo, non ce l'ha fatta, morendo poco dopo tra le braccia del Vigile urbano.

CHE COSA RISCHIA – Ora (vedi qui la nostra guida sul soccorso degli animali) l'automobilista osimano di 29 anni alla guida della Fiat Punto rischia grosso. L'obbligo è di fermarsi e chiamare soccorso ovvero un veterinario o una Forza di Polizia così come si fa per incidenti con umani. A prescindere dalla mole dell'animale, se non sono io stesso un veterinario, non devo muovere l'animale ma attendere i soccorsi. Potrò chiamare il Corpo Forestale dello Stato (1515), i Carabinieri (112), la Polizia di Stato (113), la Guardia di finanza (117), le Polizie municipali o provinciali, Comuni e Province, i Servizi veterinari Aziende USL, i Centri di recupero fauna selvatica e lo studio medico veterinario più vicino. La sanzione prevista per l'autore dell'omissione va da un minimo di 410 a un massimo di 1.643 euro (art. 189 c9bis secondo periodo); inoltre, essendovi la morte dell'animale, l'articolo di riferimento del Codice penale è il 544 bis (uccisione di animale).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP