Intelligent Drive: come evolve la sicurezza attiva Mercedes

La nuova Classe S sarà la piattaforma di lancio per nuovi sistemi di assistenza alla guida intelligenti

22 novembre 2012 - 7:00

La Mercedes-Benz Classe S si è presentata fin dalle sue prime versioni come l'auto del futuro nel presente, avvicinando gli automobilisti agli innovativi sistemi di sicurezza attiva e passiva impensabili un tempo. E' stata proprio la Classe S 450, infatti, a proporre il sistema antibloccaggio dei freni ABS e i primi sistema airbag per il mercato americano alla fine degli anni '70. Come la tradizione vuole, al lancio della nuova Classe S vedremo un'auto più efficiente che guarda alla sicurezza a 360 gradi secondo il nuovo corso della tecnologia Mercedes battezzato Intelligent Drive.

SICUREZZA INTERCONNESSA – Dal 2013 le auto con la stella a tre punte saranno ancora più confortevoli, efficienti e sicure con sistemi d'illuminazione ad alta efficienza, supporto avanzato alla guida per il conducente e un'azione simbiotica di tutti i sistemi di sicurezza attivi e passivi di bordo. “I sistemi di assistenza alla guida intelligenti del futuro analizzeranno situazioni sempre più complesse e, grazie a un sistema di sensori in grado di rilevare gli incidenti, riconosceranno un potenziale pericolo meglio di quanto accada oggi. Metaforicamente parlando, la Classe S della prossima generazione non avrà occhi solo davanti, ma sarà in grado di vedere anche intorno a sé: a 360 gradi. Tutto questo si deve alla connessione di tutti i sistemi che gli esperti della sicurezza chiamano in gergo Sensor Fusion” ha dichiarato al TecDay di Stoccarda Thomas Weber, membro del Consiglio direttivo Daimler, Responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo e Responsabile Sviluppo Mercedes-Benz Cars.

ADDIO LAMPADINE – La Classe S che vedremo l'anno prossimo sarà presentata come la prima auto che rinuncia completamente alle lampade a incandescenza, aprendo integralmente le porte alla tecnologia a minore consumo energetico a led. Ogni fonte d'illuminazione interna ed esterna dell'ammiraglia tedesca sarà dotata di led ad alta efficienza che consumeranno un quarto dell'energia rispetto all'illuminazione tradizionale, contribuendo a migliorare i consumi e ridurre l'inquinamento. Il sistema di attenuazione dell'intensità luminosa delle luci di stop, servirà a non abbagliare gli automobilisti che seguono nelle soste al semaforo. Davanti invece gli abbaglianti adattivi permetteranno al conducente di guidare di notte con le luci abbaglianti fisse ma senza abbagliare le auto incrociate. All'interno la Classe S sarà dotata di cinture di sicurezza ad attacco attivo e airbag (le beltbag di cui vi abbiamo parlato qui) con pretensionatori e limitatori di ritenuta anche ai posti posteriori.

UN SIMULATORE PER TESTARE LA SICUREZZA – I sistemi di sicurezza attiva e passiva che vedremo sulla nuova Classe S sono sati sviluppati e testati su una piattaforma di prova chiamata Moving Base. Il simulatore di guida Mercedes è dotato di uno schermo a 360° e un potente e veloce motore elettrico che riproduce su rotaie estese 12 metri le accelerazioni longitudinali e trasversali che può subire l'auto durante la guida in tutte le condizioni prevedibili. Alcuni sono già noti ma sottoposti a un processo evolutivo per migliorarne ed estenderne le funzionalità, altri invece vedranno la luce sulla nuova berlina d'alta gamma. Di seguito la dotazione di sicurezza della nuova Classe S.

  • Distronic Plus con sistema di assistenza allo sterzo: aiuta il guidatore a mantenere la traiettoria di guida e la distanza di sicurezza con un sensore radar, assistendolo durante la guida in coda.
  • Brake Assist BASPlus con sistema di assistenza agli incroci: riconosce i pedoni e le auto che provengono in senso perpendicolare all'asse stradale e in caso di emergenza intensifica la frenata del guidatore.
  • Sistema frenante PRE-SAFE: riconosce i pedoni e frena autonomamente l'auto per evitare una collisione fino alla velocità di 50 km/h.
  • Sistema PRE-SAFE Plus: quando il sistema si accorge di un tamponamento imminente, attiva i freni per bloccare l'auto già ferma ed evitare tamponamenti a catena. Simultaneamente dispone i passeggeri anteriori in direzione opposta a quella dell'urto ancor prima che lo stesso avvenga, riducendo il rischio di lesioni in caso d'impatto frontale.
  • Sistema antisbandamento attivo: monitora il traffico laterale e in senso contrario e se l'auto abbandona accidentalmente la corsia di marcia, facilita il rientro frenando entrambe le ruote di un solo lato.
  • Sistema di assistenza abbaglianti adattivi Plus: consente di viaggiare con i fari abbaglianti sempre accesi evitando di abbagliare le auto che rientrano nel cono di emissione di luce.
  • Sistema di visione notturna Nightview Plus: riconosce persone o animali sulla strada non illuminata davanti all'auto e li segnala al guidatore mostrando sul display frontale l'immagine nitida illuminata per enfatizzare l'ostacolo. Contemporaneamente attiva la funzione Spotlight per avvertire il pedone intercettato con un fascio abbagliante intermittente.
  • Attention assist: allerta il guidatore quando si manifestano i suoi primi segni di affaticamento, informandolo sul grado di stanchezza rilevato e sul tempo trascorso dall'ultima pausa di guida. Il sistema è regolabile nel livello di sensibilità e il range di funzionamento è stato ampliato a velocità superiori rispetto alla versione precedente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Acquisto auto nuova: per il 50% degli europei con un motore a combustione

Tesla usata: quanto dura la garanzia del Costruttore?

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più