Incidenti stradali, Sud più sicuro

Incidenti stradali, Sud più sicuro È più rischioso guidare sulle strade del Nord Italia che farlo nel Meridione. Questo il dato che arriva dall'ultimo rapporto annuale dell'Istat sugli incidenti stradali in Italia. Meno di un ...

È più rischioso guidare sulle strade del Nord Italia che farlo nel Meridione. Questo il dato che arriva dall'ultimo rapporto annuale dell'Istat sugli incidenti stradali in Italia. Meno di un ...

17 Novembre 2010 - 05:11

È più rischioso guidare sulle strade del Nord Italia che farlo nel Meridione. Questo il dato che arriva dall'ultimo rapporto annuale dell'Istat sugli incidenti stradali in Italia. Meno di un quarto dei 215.405 sinistri registrati nel 2009 si sono verificati al Sud, isole comprese.

In Campania gli incidenti sono stati 11.745, con 17.813 feriti e 288 decessi. Dati nettamente inferiori rispetto a regioni densamente popolate come Lombardia e Lazio, rispettivamente 40.100 e 28.186 incidenti, ma anche in confronto a Veneto, Emilia-Romagna e Toscana. È tutto il Mezzogiorno, nonostante i luoghi comuni, a essere più sicuro dal punto di vista stradale. Delle sette province italiane con meno di 10 decessi sulle strade, ben sei si trovano al Sud.

Considerando il sistema Italia, la tendenza diffusa è una maggiore attenzione sulle strade, anche in ragione dei maggiori controlli e dell'inasprimento del codice della strada. Diminuiscono infatti il totale degli incidenti, calato dell'1,6% rispetto al 2008, e il numero dei morti, sceso del 40,3% rispetto al 2001. Il mese più rischioso per mettersi alla guida è luglio, con il record per media giornaliera in concomitanza con le vacanze estive, mentre il 76% degli incidenti totali sono avvenuti sulle strade urbane. È presente infine una casistica relativa ai giorni della settimana: sabato e domenica il numero degli scontri e dei feriti è inferiore rispetto ai giorni lavorativi, ma nei week end crescono gli incidenti mortali e i decessi.

fonte – unisob.na.it

Commenta con la tua opinione

X