Incidenti stradali – Lunardi: scatola nera inutile e contro privacy

Roma, 20 ago. (Apcom) - "La scatola nera? Non sono favorevole, va contro la privacy. Semmai reintrodurrei l'educazione stradale nelle scuole elementar

20 agosto 2008 - 16:48

Roma, 20 ago. (Apcom) – “La scatola nera? Non sono favorevole, va contro la privacy. Semmai reintrodurrei l'educazione stradale nelle scuole elementari e medie, poi renderei più duri gli esami per la patente con prove di guida sul bagnato e con scarsa visibilità”. Anche l'ex ministro alle Infrastrutture, padre della patente a punti, Pietro Lunardi interviene sul dibattito sulle modifiche al Codice della strada.

Al Messaggero dice di essere contrario a limitare la velocità delle auto, perchè ad esempio “avere una macchina potente è una cosa utilissima nei sorpassi. Non è la velocità la causa degli incidenti stradali. I motivi sono la distrazione del conducente, l'eventuale alterazione del suo stato psicofisico”.

In particolare Lunardi ritiene che i controlli sulla strada “potrebbero essere migliori, perchè sono importanti: è un problema del Ministero dell'Interno, ma molte volte – spiega alla Stampa – si preferisce tenere il personale in sede anzichè sulla strada. Propongo polizia in moto sulle autostrade”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)