Incidenti stradali: a Napoli 27 morti nel 2010

Sono 27 i decessi per incidenti stradali avvenuti sulle strade di Napoli, dall'inizio dell'anno. A fare il punto sui sinistri è il comandante della polizia municipale, Luigi Sementa a margine ...

7 maggio 2010 - 9:46

A fare il punto sui sinistri è il comandante della polizia municipale

Sono 27 i decessi per incidenti stradali avvenuti sulle strade di Napoli, dall'inizio dell'anno. A fare il punto sui sinistri è il comandante della polizia municipale, Luigi Sementa a margine della firma di un protocollo nella sala Giunta del municipio. “Il tasso di mortalità è alto, basti pensare che nel 2009 abbiamo avuto 1200 incidenti con intervento di agenti – ha detto Sementa – 1000 sono stati gli incidenti con feriti e 34 con morti per un totale di 42 decessi”. Via Manzoni, via Petrarca e via Caracciolo le strade più pericolose, secondo il comandante della polizia municipale.

“Cerchiamo di agire con autovelox e con altri strumenti di controllo, anche solo pattuglie che girano al fine di scoraggiare i contravventori – ha detto Sementa – Certamente le condizioni del fondo stradale non aiutano, ma purtroppo la maggior parte dei casi di incidente è sempre dovuto a una guida distratta, oppure ad alcol e alta velocità”.
Per i controlli la polizia municipale ha istituito una task force che vede mezzi impegnati 24 ore; le auto di servizio sono dotate di 'etilometri' e 'alcol test'. “Purtroppo i numeri sulla mortalità per incidenti stradali non ci fanno rilassare – ha detto il sindaco di Napoli, Rosa Iervolino – ma stiamo mettendo in campo ogni iniziativa di controllo e campagne culturali sul corretto uso dei mezzi a motore”. Iervolino precisa anche che si sta lavorando alla manutenzione immediata delle strade al fine di evitare che le buche stradali possano essere un pericolo.

fonte – metropolisweb.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Sinistro catastrofale

Sinistro catastrofale: che cos’è e come viene gestito

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”