In Europa, due su tre con le gomme sgonfie

Nel Vecchio Continente, il 63% degli automobilisti viaggia con pneumatici a bassa pressione: è quanto emerge da una ricerca di Bridgestone

30 marzo 2012 - 9:00

Prendi il Produttore di pneumatici Bridgestone, aggiungi una serie di controlli sulle strade europee (46.000 automobili in undici Paesi nel corso del 2011) ed ecco i dati preoccupanti forniti dalla casa giapponese: due vetture su tre viaggiano con le gomme sgonfie. Le verifiche sono state condotte da Bridgestone su oltre 180.000 pneumatici nei centri commerciali e parcheggi pubblici.

SICUREZZA A RISCHIO – Per cominciare, circolare con pneumatici a bassa pressione significa mettere a repentaglio la sicurezza degli altri e la propria: salgono le probabilità di causare incidenti, con l'auto inevitabilmente meno stabile. Inoltre, dopo i legittimi lamenti degli automobilisti sul caro carburante, pare assurdo che il vizio di viaggiare con pneumatici sgonfi causi un equivalente annuo di 3,1 miliardi di litri di carburante sprecato, pari a 5 miliardi di euro. Per non parlare dei 7,4 milioni di tonnellate in più di emissioni superflue di CO2 (l'equivalente di 2,7 g/km di CO2 all'anno per ogni vettura in circolazione). Inoltre, una bassa pressione implica una minore durata del pneumatico, a causa della notevole sollecitazione e accumulo di calore sul fianco della gomma.

IN DETTAGLIO – La ricerca dimostra che il 17,5% degli automobilisti viaggia con pneumatici a una pressione molto bassa: come minimo, 0,5 bar al di sotto della pressione consigliata dal Costruttore del veicolo. Per giunta, il 20% degli pneumatici delle vetture che circolano sulle strade presenta una profondità del battistrada inferiore al limite minimo stabilito dalla legge: 1,6 millimetri. Insomma, gomme sgonfie o rovinate; o entrambe le cose. Solo ignoranza in materia di sicurezza? Oppure incide la pigirizia, il fatto cioè di non voler controllare gli pneumatici periodicamente o prima di un viaggio?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Quanto costa parcheggiare a Malpensa?

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?