In America debutta l'arrotolatore TRW che rende attive le cinture di sicurezza

L'arrotolatore attivo di seconda generazione comunica con i sistemi di sicurezza e prepara gli occupanti all'impatto. Sarà lanciato sulla Cadillac CTS

16 aprile 2014 - 12:00

L'arrotolatore attivo TRW rivoluziona il concetto di sicurezza passiva, rendendo le cinture di sicurezza in grado di intuire come si muove l'auto in ogni condizione di guida. Giunto alla sua seconda generazione è ora pronto per equipaggiare la Cadillac CTS 2014 per il mercato americano e offrire sicurezza e comfort, eliminando il cosiddetto “lasco cintura” che fa dondolare i passeggeri nelle curve veloci.

OGNUNO RESTA AL SUO POSTO – Si chiama ACR2 (Active Control Reactor2), l'arrotolatore attivo con cui TRW combina la protezione passiva delle cinture di sicurezza in caso d'incidente con un impiego attivo per incrementare il comfort dinamico dei passeggeri. La berlina americana della Cadillac sarà la vetrina di lancio per il mercato del Nord America di questa tecnologia avanzata. “ACR2 è un sistema concepito per utilizzare le informazioni provenienti dai sensori di frenata e di controllo della stabilità e riconoscere situazioni critiche prima di un potenziale incidente” spiega Uwe Class, senior manager per i sistemi di meccatronica della divisione Occupant Safety Systems di TRW “Contribuisce a proteggere conducente e passeggeri, eliminando il lasco della cintura di sicurezza in modo da migliorare la posizione dell'occupante in caso di incidente.” afferma Class.

IL SISTEMA E' REVERSIBILE – Le cinture di sicurezza dotate di arrotolatore ACR2 si tendono per trattenere il corpo degli occupanti quando si percorrono curve con un'accelerazione laterale piuttosto accentuata o quando c'è una brusca decelerazione che spinge gli occupanti sui sedili. L'algoritmo di funzionamento dell'arrotolatore ACR2 confronta i segnali dei principali sistemi attivi dell'auto, come l'ABS, l'ESC e i sistemi basati su radar o telecamere TRW. “L'algoritmo valuta, ad esempio, il comportamento di frenata, lo slittamento o l'angolazione del veicolo per identificare eventuali situazioni critiche – afferma  Uwe Class – e, in tal caso, il sistema ACR pretensiona la cintura di sicurezza, aiutando l'occupante ad assumere una posizione migliore in caso di incidente e avvisando il conducente della possibilità di un impatto.  Se l'incidente viene evitato, il sistema si resetta automaticamente  tramite un attuatore reversibile.”

SULLA HYUNDAI EQUUS NEL 2009 – I lettori più attenti ricordano che abbiamo parlato dell'arrotolatore ACR2 testando i sistemi più innovativi di sicurezza attiva e passiva TRW nel nostro viaggio ad Hockenheim (Germania). TRW, infatti, è tra i pionieri dei sistemi di sicurezza attiva, avendo lanciato nel 2002 il sistema attivo per le cinture di sicurezza. La tecnologia giunta al suo stadio evolutivo con l'ACR2 ha suscitato l'interesse di molte Case costruttrici che hanno adottato l'arrotolatore ACR sulle auto più esclusive e tecnologiche. Tra tutte possiamo ricordare nel 2009 la Hyundai Equus, l'ammiraglia coreana nata per battagliare in Asia con Mercedes-Benz Classe S, Audi A8, BMW Serie 7 e tutte le berlinone di lusso rimpinzate di elettronica e sistemi di assistenza alla guida. In seguito anche Daimler, Jaguar-Land Rover, Audi, VW, e Skoda hanno adottato la medesima tecnologia su alcuni modelli della gamma.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi estate 2022

SicurAUTO.it vi augura buone vacanze: ci rivediamo il 22 agosto

Incentivi auto, l’UE critica gli USA: “il nuovo piano è discriminatorio”

Test drive auto nuova: con i brand di EV sono fondamentali