Illegittimo togliere i punti di patente a chi è solo proprietario

Non è legittimo togliere i punti di patente a chi è solo proprietario dell'auto e non è stato identificato con certezza mentre commetteva l'infrazione: la Corte costituzionale ha cancellato con...

25 gennaio 2005 - 8:39

Non è legittimo togliere i punti di patente a chi è solo proprietario dell'auto e non è stato identificato con certezza mentre commetteva l'infrazione: la Corte costituzionale ha cancellato con un colpo di spugna l'articolo 126 bis comma 2 del decreto legislativo 285 del 1992 per violazione dell'articolo 3 della Costituzione sull'uguaglianza di tutti i cittadini e sulla base della considerazione che la disposizione dava vita a una sanzione “assolutamente sui generis”: in sostanza si infliggeva una sanzione personale ma non riconducibile “ad un contegno direttamente posto in essere dal proprietario del veicolo e consistente nella trasgressione di una specifica norma relativa alla circolazione stradale”.

E' irragionevole – argomenta ancora la sentenza – la scelta legislativa di porre la sanzione di togliere punti di patente (per certi versi assimilabile alla sospensione dell'autorizzazione alla guida) a carico del proprietario del veicolo che non sia anche il responsabile dell'infrazione stradale. A sollevare la questione di legittimità della norma, sotto diversi profili, erano stati numerosi giudici di pace.

Fonte: Cittadino LEX

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Citroën cambia Brand Identity: nuovo logo dal 2023

Test gomme invernali 2022 – 2023

Multa per parcheggio vicino a incrocio: quanto si paga?