Il rilancio della smart con le sinergie Renault

Nel 2014 arriverà la terza generazione della city car già venduta in 1,4 milioni di unità

Il rilancio della smart con le sinergie Renault
smart (acronimo della fabbrica svizzera di orologi Swatch, di Mercedes e di Art.Smart), la city car più facile da parcheggiare, quella che ha colorato i centri storici delle città, ha nuove ambizioni. Dal 1998 ad oggi ne sono state vendute poco più di 1,4 milioni di unità in 46 Paesi. Ma è tempo di innovarsi visto che le consegne in Europa in maggio hanno accusato una flessione del 15,2% a 5.974. "Da noi, a 14 anni dal lancio - ha precisato Fabrizio Barra, direttore di smart in Italia - ne abbiamo vendute 411.000 unità, di cui 125 mila a Roma. Nel primo semestre 2013 verranno superati i 10.000 esemplari mentre nel 2012 ne abbiamo consegnate 21 mila. Dal 2002 smart è un marchio e dal 2004 i modelli sono la Fortwo a due posti e la Forfour a 4 posti". Ma non sono mancate, negli ultimi anni, personalizzazioni ed edizioni speciali come la smart Fortwo Cityflame proposta dai 15.180 euro in su, a seconda delle versioni e motorizzazioni. Per i colori della smart Fortwo Cityflame, sia in versione coupé sia cabrio, l'ispirazione arriva dal giallo, il Flame Yellow, verniciatura perlata che ricopre tutti i body panel della carrozzeria. In contrasto ci sono i cerchi da 15" (pneumatici anteriori 175/55, posteriori 195/50). Plancia ricoperta di pelle ecologica, così come i sedili, in mise giallo-nera, tappetini griffati.

DALL'OROLOGIO ALL'ASFALTO

Un salto indietro, nel 1994: Daimler decise di costruire una micro-vetturetta in collaborazione con la fabbrica di orologi la svizzera Swatch. Due anni dopo il prototipo venne presentato al Salone di Parigi. Nel 1997 iniziò la produzione in Francia ad Hambach e nel 1998 Daimler rilevava il 100% della società.

TERZA GENERAZIONE SMART

Si profila all'orizzonte, nel 2014, la terza generazione della smart. La nuova Fortwo verrà prodotta nella fabbrica francese di Hambach, uno stabilimento flessibile, sempre con una lunghezza di 2,70 metri mentre in bilancia scenderà di 50 kg grazie all'impiego di una cellula in alluminio. Una terza generazione che prenderà ispirazione dalla Forspeed, il roadster con cellula Tridion e motore elettrico da 30 kW, 120 orari, batteria agli ioni di litio, autonomia 135 km, ricarica in 3/4 d'ora. Le nuove smart avranno lo sdoppiamento del cruscotto con l'alloggiamento per lo smartphone sul lato passeggero e un pieno di infotainment. Fari tondeggianti, prese d'aria a nido d'ape.

SINERGIA CON RENAULT

La nuova Forfour, lunga 3,55 metri, sarà il risultato di una joint venture con la Renault visto che condividerà l'architettura con la futura Twingo. Sarà assemblata nell'impianto sloveno di Novo Mesto. Come si ricorderà la vecchia Forfour non ebbe successo perchè non compresa dal mercato, tutt'altro che pronto. Ora i tempi sono maturi e la collaborazione con Renault "sarà quella giusta" - ha riferito Annette Winkler, CEO smart, approdata nel 2011 in smart. Gli States sono il terzo mercato per smart mentre in Cina viene proposta come prodotto premium. Una smart che è sbarcata anche in Argentina, Brasile, Indonesia e Turchia.

UNA CONCEPT A FRANCOFORTE

In settembre nel Salone tedesco saranno tolti i veli alla smart ForVision Concept: inizialmente sarà commercializzata la versione Coupè, quella Cabrio è attesa nel 2015.

UNA PIATTAFORMA DA NISSAN

Si parla anche di un crossover compatto smart, battezzato Formore. Avrà una lunghezza di poco meno di 4 metri e sarà realizzato sulla piattaforma del Nissan Juke.

SMART ELETTRICA

Per primi 100 esemplari pilota è stata scelta la formula del noleggio. Il contratto è quadriennale e prevede un canone mensile di 400 euro più Iva (che sono poi 480), comprendente noleggio, manutenzione, auto sostitutiva, garanzia di 48 mesi e copertura assicurativa. Enel propone ai clienti della smart Elettrica una tariffa flat mensile a 25 euro.

SCOOTER ELETTRICO

Si arricchisce la flotta elettrica smart. Alla Fortwo ED ed alla smart eBike si aggiungerà nel 2014 la Ebike, la smart a due ruote, a pedalata assistita, 25 km orari, rientra nel segmento biciclette e non necessita di patente. Una ibrida che ricarica le sue batterie durante la frenata. Il partner è la Vectrix con il VX-2. Attrarrebbe una clientela giovane che con la maggiore età potrebbe passare ad una smart a quattro ruote.


Pubblicato in La lente di Bajardi il 28 Giugno 2013 | Autore: Vincenzo Bajardi


Tags:

Commenti

Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri