Il passeggero senza cintura non perderà più punti

E' costituzionalmente legittimo punire con la decurtazione di cinque punti della patente, oltre che con la multa, chi è colto al volante senza essersi allacciato la cintura di sicurezza;...

13 Febbraio 2006 - 07:02

E' costituzionalmente legittimo punire con la decurtazione di cinque punti della patente, oltre che con la multa, chi è colto al volante senza essersi allacciato la cintura di sicurezza; decurtazione, invece, non prevista per il passeggero “patentato” anch'egli colto senza cintura allacciata.

Con una ordinanza depositata oggi in cancelleria, i giudici della Consulta hanno giudicato infondati i dubbi di incostituzionalità sollevati dal Giudice di pace di Sorgono (Nuoro) sull'articolo 126-bis, e relativa tabella, del Nuovo codice della strada laddove sanziona il mancato uso delle cinture di sicurezza, se si tratta del conducente della macchina, con la pena accessoria della perdita di cinque punti.

Il ricorrente aveva prospettato una irrazionale disparità di trattamento operata dal legislatore tra guidatore e passeggero, sanzionato solo pecuniariamente pur se munito di patente.

“E' palese – hanno risposto i giudici della Consulta – la diversità delle posizioni del conducente e del passeggero, il secondo dei quali risponde solo di mancato uso della cintura, con previsione di pena pecuniaria, mentre il primo, oltre che del mancato uso della cintura, risponde anche del mancato uso della stessa da parte del passeggero minore, segno di una maggiore responsabilità che l'ordinamento configura a suo carico riguardo al problema della sicurezza nella circolazione”.

“Onde appare giustificata – hanno anche osservato – la sanzione accessoria della sospensione della patente nel caso di due violazioni commesse nell'arco di due anni, cui consegue la decurtazione dei punti dalla patente”.

Fonte: La Repubblica

Commenta con la tua opinione

X