Il difensore civico contro i parcheggi “a tempo” per disabili

Il difensore civico di Chiavari, Corrado Cicciarelli, ha sollevato al comando della polizia municipale il caso di due parcheggi a tempo (mezz'ora) per disabili in piazza Nostra Signora dell'Orto,...

5 Agosto 2008 - 03:08

Il difensore civico di Chiavari, Corrado Cicciarelli, ha sollevato al comando della polizia municipale il caso di due parcheggi a tempo (mezz'ora) per disabili in piazza Nostra Signora dell'Orto, davanti al Comune e nei pressi della Procura. «Non esiste alcuna normativa nel Codice della strada o in altre leggi, che preveda tale limitazione», scrive il difensore civico nella lettera indirizzata ai vigili urbani.

Il comandante della municipale, Luigi Federico Bisso, spiega: «I parcheggi erano stati istituiti dalla vecchia amministrazione, per altro d'accordo con le associazioni, per consentire ai disabili che devono avere accesso al Comune e alla Procura di avere un posto riservato. Non si tratta di una zona disco in cui il Codice della strada ci impone di inserire dei parcheggi per disabili senza limitazioni orarie, ma di posti che abbiamo scelto di concedere in più. Le limitazioni orarie servono a garantire la turnazione, altrimenti c'è il rischio che il posto venga occupato per settimane, vanificando lo scopo per cui è stato istituito, ma abbiamo già deciso di aumentare la sosta consentita da mezz'ora a un'ora».

Fonte

Commenta con la tua opinione

X