Hyundai Genesis, l'ammiraglia coreana

Hyundai va all'assalto del mercato premium con la nuova ammiraglia Genesis

27 novembre 2013 - 14:08

Con la nuova Genesis, Hyundai apre un nuovo capitolo della sua storia di casa automobilistica globale. La nuova berlina che è stata presentata a Seul è un prodotto di lusso e ha un ruolo fondamentale nella strategia del brand coreano. A tal proposito, Genesis potrebbe diventare una nuova linea di prodotto o addirittura un nuov marchio, sulla scia di quello che fecero i giapponesi negli anni 80, con le varie Acura, Infiniti e Lexus. L'obiettivo della Genesis è sfidare i tedeschi sul loro stesso campo di battaglia. In Corea, dove è già iniziata la raccolta ordini, ne sono state prenotate 3.500  in pochi giorni

QUASI 5 METRI – L'obiettivo di Hyundai e piazzare 62.000 Genesis sul mercato mondiale nel 2014, di cui circa la metà fuori dal mercato domestico. La novità è che per raggiungere questi numeri la Genesis sarà venduta, per la prima volta, anche sul mercato europeo e in Russia. La nuova Hyundai è stata diesgnata secondo il linguaggio stilistico Fluidic Sculpture 2.0, che prevede la riduzione degli sbalzi e l'impiego di gruppi ottici a LED. La Genesis ha dimensioni che la posizionano a cavallo tra il segmento E e il segmento F, visti i 4,99 metri di lunghezza, gli 1,89 di larghezza e l'altezza di 1,48 metri. Il passo è di 3,01 metri e il telaio fa ampio uso di alluminio.

MOTORI V6 E V8 – Le sospensioni sono multi-link sia all'anteriore che al posteriore e il servosterzo è elettrico, con rapporto di sterzatura variabile in funzione della velocità. La Hyundai Genesis ha un layout a motore anteriore e trazione posteriore, che può diventare integrale su alcune versioni. La gamma motori sarà diversa a seconda dei mercato di riferimento e potrà contare su motori benzina plurifrazionati a iniezione diretta. Ci sarà un V6 declinato in 3 cilindrate e potenze (3.0 257 CV, 3.3 282 CV, 3.8 315 CV), ma anche un V8 da 5 litri e 425 CV. Per tutte il cambio è automatico a 8 marce. Non è stato ancora annunciato un motore diesel, fondamentale sul mercato europeo.

TANTA ELETTRONICA – Le dotazioni, come si conviene su questo tipo di auto, sono al top. Il climatizzatore, per esempio, prevede un esclusivo sistema di controllo che tiene conto del livello di CO2 a bordo, mentre il sistema di infotainment sfrutta uno schermo touchscreen da 9,2 pollici. Previsto anche il sistema Intelligent Drive Mode che regola diversi parametri della vettura come il motore, il cambio, le sospensioni e i controlli elettronici. Anche le dotazioni di sicurezza sono all'avanguardia, a partire proprio dal sistema Emergency Steering Support Mode che modifica in pochi millisecondi le impostazioni delle sospensioni e del controllo di stabilità. Ma ci sono anche i dispositivi Lane Departure Warning System, Lane Keeping Assist System, Rear Cross Traffic Alert, Advanced Smart Parking Assist System, Automatic Emergency Braking, Head-Up Display e cruise control attivo che si basano su telecamere e radar. Ancora ignoti, invece, I tempi di commercializzazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi auto 2020: -7,4% per assicurazione, carburante e bollo in Italia

Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

FCA – PSA: perché l’Antitrust UE darà l’ok alla fusione