Hai perso i punti patente? All'Aci i corsi sono gratis

A livello nazionale, con la collaborazione di tutte le sedi locali, l'Aci è in procinto di organizzare il Primo salone sulla sicurezza stradale: si terrà a Verona dal 23 al 26 ottobre,...

2 ottobre 2003 - 0:07

A livello nazionale, con la collaborazione di tutte le sedi locali, l'Aci è in procinto di organizzare il Primo salone sulla sicurezza stradale: si terrà a Verona dal 23 al 26 ottobre, l'obiettivo è quello di pubblicizzare tutte le innovazioni e i progetti che hanno a che fare con la sicurezza degli automobilisti.

A livello modenese, l'Aci sta invece preparando due iniziative che sicuramente interesseranno gli automobilisti. Si parla tanto di patente a punti, ed è ormai noto che l'unico modo per ripristinare i venti punti iniziali «intaccati» da eventuali decurtazioni dovute ad infrazioni del nuovo codice, consiste nel frequentare un corso di recupero di dodici ore. L'Aci ha deciso di fornire un servizio in più. «Chi frequenta la nostra autoscuola — ha detto ieri il presidente dell'Aci di Modena Angelo Orlandi — avrà diritto, in qualità di nostro neo patentato, ai corsi di recupero gratuiti. Non solo: i soci Aci potranno frequentare i corsi a prezzo ridotto rispetto alle tariffe che circolano in città. Ci siamo informati, sappiamo che il costo medio praticato dalle autoscuole per le dodici ore di corso si aggira sui 300 euro. Bene, da noi lo stesso corso costerà intorno ai 150 euro. E' nostra intenzione, con questa iniziativa, calmierare il mercato attuale, che ci sembra abbia raggiunto tariffe troppo alte».

Tra le varie iniziative che prenderà l'Aci c'è anche una campagna contro una norma del codice giudicata un mostro giuridico: «Tutti sappiamo — ha detto il presidente Orlandi — che quando l'autovelox capta il superamento del limite di velocità di un autoveicolo, ne fotografa la targa. Per sapere chi dovrà subire la decurtazione dei punti, tramite posta verrà chiesto al proprietario chi conduceva il veicolo al momento dell'infrazione. Secondo la norma, a nostro parere assurda, se non si risponde in giornata, automaticamente verranno sottratti i punti al proprietario dell'automobile. Ci batteremo affinché questa norma, così come è concepita, venga cambiata».

Sempre ieri mattina, l'Aci di Modena ha anche illustrato le iniziative prese di concerto con la banca Popolare di Modena. Tra queste, un impianto bancomat presso la sede Aci che non comporta spese per i clienti della Popolare, e il «Conto prova Zero 6» che dà il diritto alla tessera Aci test, con tutte le facilitazioni che essa comporta.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete